Fort McMurray “meglio preparato” all’evacuazione, ma resta il ricordo del 2016 | Incendi boschivi in ​​Canada

Fort McMurray “meglio preparato” all’evacuazione, ma resta il ricordo del 2016 | Incendi boschivi in ​​Canada
Fort McMurray “meglio preparato” all’evacuazione, ma resta il ricordo del 2016 | Incendi boschivi in ​​Canada
-

Più di 6.000 residenti del comune di Fort McMurray hanno dovuto evacuare martedì, a causa di un minaccioso incendio che ha già consumato quasi 21.000 ettari. Anche se alcuni dicono di essere più preparati questa volta rispetto al 2016, durante l’ultimo incendio di incredibile violenza, resta il fatto che il ricordo di questo doloroso episodio li tormenta ancora oggi.

David Parent vive lì Collina del farouno dei quattro quartieri di Fort McMurray soggetti all’ordine di evacuazione.

Ha dovuto evacuare con i suoi figli, che nel frattempo suo padre era andato a prendere a scuola, e con i suoi genitori. Ha detto che era nervoso e perso nella scelta degli oggetti personali portare con sé. Alla fine mi sono detto:"è la vita, andiamo."”,”text”:””Finalmente mi sono detto:”è la vita, andiamo.””}}”>Alla fine mi sono detto: “questa è la vita, eccoci qua”.

Anche Mireille Zacha ce l’ha. è stata costretta a lasciare la sua casa in compagnia delle sue due figlie. si alzò”,”text”:”Questo [mardi]a differenza degli altri giorni, il vento ha girato nella nostra direzione, il cielo si è oscurato, abbiamo cominciato a vedere il fumo che si alzava”}}”>Questo [mardi]a differenza degli altri giorni, il vento ha girato nella nostra direzione, il cielo si è oscurato, abbiamo cominciato a vedere salire il fumodice in un’intervista.

Fu allora che arrivò l’ordine di evacuazione, seguito da quello che lei descrisse come uno sforzo improvvisato che provocò ingorghi mostruosi: “È stato ingorgo stradale ovunque”, dice, notando che un viaggio che faceva in meno di 4 minuti da casa sua durava 45 minuti.

Meglio preparato rispetto al 2016

Nel 2016 eravamo meno preparati, ma questa volta, in più occasioni, abbiamo ricevuto segnalazioni di incendi da parte delle autorità municipali, sottolinea Mireille Zatcha.

I residenti vengono tenuti informati della situazione mentre l’incendio cambia direzione e intensità.

Nel 2016, è successo molto rapidamentesenza preavviso, lo dice anche Line Landry.

Questa volta ho riempito la macchina completamente, con valigie, biancheria per qualche giorno, cose importanti come passaporti, cose sentimentali, cose che mi stanno a cuore.

Una citazione da Linea Landry, residente

Anche se dice a se stessa ansiosoLine Landry non vuole soffermarsi troppo sul ricordo del 2016 rischiando di cedere al panico: L’importante è non farsi prendere dal panico. È difficile da fare, ma ci siamo già passati una volta [alors qu’] non eravamo preparati. Quindi siamo preparati, sappiamo cosa accadrà, dovrebbe andare tutto bene lì.

Jean Marc Guillamot, un altro residente francofono di Fort McMurray, non è interessato dall’ordine di evacuazione. Almeno per il momento. Tuttavia, ha detto nervoso vista la situazione e il fatto che la moglie è costretta a letto e quindi non può muoversi da sola.

Come Mireille Zatcha e Line Landry, anche questa volta sottolinea la buona preparazione.

Inizio del widget. Saltare il widget?

Fine del widget. Tornare all’inizio del widget?

Si ma…

Altri residenti evacuati, tuttavia, affermano che nulla può davvero prepararli a lasciare le loro case abituali perché l’esperienza è davvero amara.

Niente può preparartidice Alex Mortlock, ricordando la distruzione della sua casa nell’incendio del 2016. È sempre la stessa ansia, le stesse cose che ti passano per la testa, e questa volta devo preoccuparmi della mia [deux] bambiniaggiunge, precisando che hanno meno di sei anni.

Mio figlio continuava a chiedermi perché eravamo stati evacuati.

Una citazione da Alex Mortlock, residente

Un’altra residente, Marina Barnes, nota l’incertezza creata da questa situazione. Penso che la cosa peggiore in questo momento sia l’ignoto, lei dice. Vive a Fort McMurray da quattro anni e ha dovuto evacuare la sua casa situata nel quartiere di Abasand.

Non sappiamo se troveremo la nostra casa [intacte] al nostro ritorno.

Una citazione da Marina Barnes, residente a Fort McMurray

Kathleen Tomie, residente a Dickinsfield, ha deciso di lasciare la scena anche se al suo quartiere non è stato ordinato di evacuare, perché rimane ossessionata dal ricordo degli incendi di 8 anni fa.

Nel 2016, la signora Tomie ha dovuto evacuare mentre era incinta di sua figlia. Era difficile. Non voglio ricominciare da capo.

>>>>

Apri in modalità a schermo intero

Alex Mortlock ha perso la sua casa nel devastante incendio del 2016 a Fort McMurray. Evacuare di nuovo è un’esperienza amara, testimonia.

Foto: Radio-Canada / Sam Martin/CBC

Cold Lake ed Edmonton, schiere di sfollati

Martedì mattina, il comune regionale di Wood Buffalo ha chiesto agli sfollati di recarsi in un centro di accoglienza situato a Lac La Biche, che ha rapidamente raggiunto la sua capacità.

Le autorità municipali hanno dovuto reindirizzare alcuni sfollati al centro Agriplex di Cold Lake, a circa 147 chilometri di distanza.

In un comunicato stampa diffuso martedì, la città di Edmonton ha annunciato che accoglierà gli sfollati presso il Clareview Recreation Center, situato al 3804 139e Viale.

Il centro di accoglienza fornirà tutte le necessità immediate, compresi servizi di ristorazione, abbigliamento, cura degli animali domestici e assistenza sanitaria. La Croce Rossa sarà sul posto per coordinare la sistemazione alberghiera.

Una citazione da Città di Edmonton

Siamo consapevoli dell’impatto fisico, mentale ed emotivo di questa situazione. Tieni presente che le porte della città di Edmonton sono aperte e ti aspettano uno spazio sicuro e supportoaggiunge il comunicato stampa.

Il Comune chiede inoltre ai residenti di non portare donazioni di alcun tipo al centro di accoglienza, come fanno loro non sono necessari al momento.

Con informazioni di Mrinali Anchan, Annie Verreault, Alexandra Bousmal e Emmanuel Prince-Thauvette

-

PREV 5 cose da sapere per il 20 maggio: Iran, processo Trump, ponte di Baltimora, turismo spaziale, pensione
NEXT Goldman sostiene che la riforma della quotazione nel Regno Unito non sarà sufficiente a trasformare il mercato delle IPO di Londra