I giovani del Kashmir entrano nella Hall of Fame della NASA: Roshan Kashmir

I giovani del Kashmir entrano nella Hall of Fame della NASA: Roshan Kashmir
I giovani del Kashmir entrano nella Hall of Fame della NASA: Roshan Kashmir
-

Muneeb Amin Bhat, un ricercatore di sicurezza informatica di 22 anni e cacciatore di bug del villaggio di Zungalpora a Kulgam, nel Kashmir meridionale, ha fatto scalpore nel mondo della tecnologia.

Dopo essere stato inserito nella “Hall of Fame” di Apple per aver identificato i difetti del sistema che potrebbero portare a una fuga di dati, ora ha raggiunto un altro traguardo unendosi alla prestigiosa “Hall of Fame” della NASA.

Utilizzando il Vulnerability Disclosure Program (VDP) della NASA, Muneeb ha segnalato diligentemente le vulnerabilità di sicurezza che ha scoperto nei sistemi dell’agenzia, contribuendo a rafforzare le loro misure di sicurezza informatica.

I suoi sforzi sono stati cruciali nel migliorare la sicurezza del sistema attraverso l’hacking etico, in linea con l’impegno della NASA nell’esplorazione spaziale e nella ricerca aeronautica.

Vincolato dai requisiti VDP, Muneeb si è astenuto responsabilmente dal rivelare pubblicamente la natura delle vulnerabilità.

Tuttavia, ha sottolineato che si trattava di esposizione di dati sensibili, indicando una potenziale violazione dei dati e l’accessibilità delle informazioni riservate al pubblico.

I risultati di Muneeb evidenziano l’importanza dell’hacking etico nell’identificazione e nella mitigazione dei rischi per la sicurezza informatica.

Il suo successo con Apple e la NASA riflette anni di dedizione e competenza nel campo. Inoltre, i suoi contributi vanno oltre queste rinomate organizzazioni, con riconoscimenti da altre importanti aziende come Oracle, McDonald’s, Intel, USAA e Indeed.

Nonostante abbia lasciato il programma B.Tech al SSM College, la passione di Muneeb per la tecnologia rimane incrollabile.

Il suo viaggio nell’hacking è iniziato in giovane età, guidato da un’innata curiosità e dal desiderio di comprendere e migliorare la sicurezza del sistema.

Nell’era digitale di oggi, Muneeb sottolinea che nessuna organizzazione, indipendentemente dalle dimensioni, è immune alle minacce informatiche.

La sua storia funge da ispirazione per gli aspiranti professionisti della sicurezza informatica, evidenziando l’importanza dell’apprendimento continuo e delle pratiche etiche nella salvaguardia delle infrastrutture digitali.

-

PREV Senua’s Saga: Hellblade 2 recensione: immersione totale
NEXT I futures TSX scivolano davanti ai dati chiave sull’inflazione