Quali dazi doganali sui veicoli…

Quali dazi doganali sui veicoli…
Quali dazi doganali sui veicoli…
-

Il 13 maggio gli Stati Uniti hanno annunciato una serie di nuove tariffe sulle importazioni cinesi. Questi includono un’accisa del 100% sui veicoli elettrici, un’accisa del 25% sulle batterie agli ioni di litio e sulle parti delle batterie e un’accisa del 25% su minerali essenziali come grafite, magneti permanenti e cobalto.

Le tariffe probabilmente limiteranno le importazioni statunitensi di veicoli elettrici, batterie e materiali per batterie. Tuttavia, questa notizia non cambia la nostra visione sull’adozione dei veicoli elettrici negli Stati Uniti. Ci aspettiamo ancora che il Paese raggiunga il 40% di adozione di veicoli elettrici entro il 2030. Le tariffe seguono l’Inflation Reduction Act del 2022, che ha creato sussidi federali per i veicoli elettrici fino a 7.500 dollari, a condizione che le batterie e i minerali essenziali in esse contenuti siano prodotti negli Stati Uniti. Stati o da un partner di libero scambio.

Dato che l’adozione dei veicoli elettrici negli Stati Uniti è ancora nelle fasi iniziali del mercato, quando un sussidio è un importante fattore di vendita, riteniamo che l’incapacità di offrire un sussidio abbia già incentivato le case automobilistiche a perseguire una catena di fornitura che eviti le importazioni cinesi .

Nel frattempo, riteniamo che le tariffe probabilmente impediranno a molti veicoli elettrici cinesi a basso costo di entrare nel mercato statunitense. Attualmente, riteniamo che la mancanza di opzioni di veicoli elettrici nei segmenti di veicoli a prezzi accessibili freni l’adozione dei veicoli elettrici negli Stati Uniti. Per le case automobilistiche statunitensi che sviluppano veicoli elettrici a prezzi accessibili, come Sei qui (TSLA), Motori generali (GM) e Motore Ford (F), ciò crea un’opportunità per catturare la domanda dei consumatori americani.

Siamo rimasti sorpresi dal fatto che il litio non fosse nell’elenco, poiché la Cina controlla la maggior parte della capacità di raffinazione mondiale del litio. Tuttavia, una piccola parte di questo litio viene esportata negli Stati Uniti, poiché la Cina esporta invece batterie agli ioni di litio in America. Indipendentemente da ciò, i principali produttori statunitensi di litio quotati in borsa da noi trattati hanno operazioni globali che raffinano il litio negli Stati Uniti e in Cina o lo vendono a entrambi i paesi, limitando l’impatto di un possibile dazio doganale. Non vediamo alcun cambiamento nelle nostre previsioni per un aumento dei prezzi del litio nella seconda metà del 2024.

© Morningstar, 2024 – Le informazioni contenute nel presente documento sono a scopo didattico e fornite SOLO a scopo informativo. Non è inteso e non deve essere considerato come un invito o un incoraggiamento ad acquistare o vendere i titoli citati. Eventuali commenti rappresentano l’opinione dell’autore e non devono essere considerati una raccomandazione personalizzata. Le informazioni contenute in questo documento non dovrebbero essere l’unica fonte per prendere una decisione di investimento. Assicurati di contattare un consulente finanziario o un professionista finanziario prima di prendere qualsiasi decisione di investimento.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjaD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcD f V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nose unJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z Gi a wg ccspz sysM xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere questo articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati GRATIS

-

PREV cos’è il piano Epervier? – Liberazione
NEXT Davy Kilembé viene a cantare per coloro che non possono essere ascoltati al Bijou di Tolosa