“È completamente stupido…”: la sorpresa di Lizarazu

“È completamente stupido…”: la sorpresa di Lizarazu
“È completamente stupido…”: la sorpresa di Lizarazu
-

Ex giocatore dei Girondins de Bordeaux, Bixente Lizarazu si è reso conto di essersi fermato a un’unità delle trecento partite giocate con il club ormai tornato in Ligue 2.

È stato uno dei giocatori che hanno segnato la storia dei Girondins de Bordeaux. Come Marius Trésor, Alain Giresse, Zinedine Zidane e Christophe Dugarry, Bixente Lizarazu ha lasciato un segno indelebile nel suo ex club. Ed è proprio questa storia che è stata celebrata questo martedì, vicino allo stadio Chaban-Delmas, in occasione dei cento anni del recinto anticamente chiamato Parc Lescure. Una vera e propria festa del calcio organizzata dal Variétés Club de France, che ha permesso di misurarsi con le leggende del Bordeaux e con altre stelle del calcio e del mondo artistico. E per Bixente Lizarazu, avere consapevolezza.

Dopo aver giocato tutto il primo periodo, il campione del mondo del 1998 è uscito tra gli applausi del suo ex pubblico all’inizio del secondo atto. Ha poi risposto ad alcune domande al microfono del canale Il gruppo, compresa una che lo fece sussultare poiché gli venne in mente che si era fermato a duecentonovantanove partite con la maglia del Girondino e che questa partita di beneficenza poteva valere come trecentesima. “ Ah non stupido, sì, non è male, è vero. È completamente stupido rimanere con un cattivo account. » Molto divertito, l’ex gloria del Bayern Monaco ha notato la cosa. “ Dai, diciamolo, conta. »

I giorni gloriosi

In modo un po’ più serio e un po’ nostalgico, Bixente Lizarazu ha parlato anche di questo ritorno in uno stadio che avrà segnato la sua giovane carriera. “ Ritornare in questo stadio che è stato così incredibile per la nostra storia. Questo stadio in città, questo tunnel, questo prato magnifico, i momenti di follia che abbiamo potuto vivere, in particolare la partita contro il Milan che è stata un po’ l’apice della nostra storia, anche se c’erano tante altre cose. Importante è stata anche la salita in prima divisione. Ebbene, oggi sono tornati giù. » A suo tempo, il lato sinistro aveva scelto di restare al club durante la discesa e aveva partecipato alla famosa rimonta in D1.

È stata una vera missione.ha ammesso. Ed eravamo molto orgogliosi di essere stati campioni della seconda divisione francese e di aver riportato in vita il club. » E Bixente Lizarazu torna un’ultima volta ai suoi ricordi: « Ci sono molte cose con i Girondini. Sono Duga, Zizou. Il trio ha lavorato abbastanza bene su questo lato sinistro. » Martedì sera a Chaban-Delmas, il ricordo dei giorni gloriosi ha fatto bene a tutti a Bordeaux.

-

PREV DIRETTO. Scontri in Nuova Caledonia: Gabriel Attal parla di una situazione ancora “tesa e fragile”, arrestate 306 persone
NEXT Scontri in Nuova Caledonia: la procura conferma che il poliziotto sospettato della sparatoria mortale a Dumbéa non era in servizio