Blocco del carcere di Valencia, i sindacati invocano la giornata delle “carceri morte”.

Blocco del carcere di Valencia, i sindacati invocano la giornata delle “carceri morte”.
Blocco del carcere di Valencia, i sindacati invocano la giornata delle “carceri morte”.
-

I sindacati chiedono una “giornata delle prigioni morte” in tutto il Paese dopo l’attacco a un furgone della prigione che ha provocato due morti e tre feriti. Il movimento è nazionale, ma solleva la questione del processo d’appello contro l’assassino dell’HRD, Gabriel Fortin, detenuto a Valence e di cui è attualmente in corso il processo d’appello.

Dopo l’attacco di martedì 14 maggio al furgone che trasportava un detenuto, che ha provocato la morte di due agenti penitenziari e il ferimento di tre, l’emozione è alta tra gli agenti.

I principali sindacati delle guardie carcerarie hanno ribadito la loro solidarietà ai colleghi e hanno denunciato in un volantino congiunto la mancanza di risorse destinate alle carceri e le condizioni per l’estrazione dei prigionieri.

Questo mercoledì, 15 maggio, chiedono una giornata delle “prigioni morte”, una giornata che potrebbe essere rinnovata. In tutta l’amministrazione sarà osservato un minuto di silenzio.

Quasi ovunque si verificano blocchi davanti agli stabilimenti. Ce ne sono circa 150 davanti al carcere”,siamo tutti qui a sostegno dei nostri colleghi assassinati”dice uno dei rappresentanti sindacali.

A Valence, dove è detenuto Gabriel Fortin, soprannominato l’assassino dell’HRD, di cui è attualmente in corso il processo d’appello, si pone la questione della sua comparizione davanti ai giudici.

Un rappresentante sindacale spiega: “Il caso particolare di questo individuo non si pone qui poiché è stato trasferito in un altro istituto durante il processo, ma il problema si porrà nell’altro carcere dove si trova, perché gli agenti bloccano anche lì”.

Questa mattina alle ore 11 sarà osservato un minuto di silenzio. Alle 14 le organizzazioni sindacali saranno ricevute dal ministro della Giustizia a Parigi. “Vedremo in quel momento se proseguiremo nell’azione” assicurano i sindacati.

-

PREV Vita più bella: “Boher è completamente sconvolto di fronte al dramma che sta vivendo Lucie”… Stéphane Hénon confida – Serie News
NEXT Grave incidente nella foresta di Fontainebleau a causa del rifiuto della priorità: ferito trasportato in aereo