CPI americano: Vontobel teme inflazione nei servizi

CPI americano: Vontobel teme inflazione nei servizi
CPI americano: Vontobel teme inflazione nei servizi
-

(AOF) – “L’evento più importante della settimana sarà probabilmente la pubblicazione dell’indice americano dei prezzi al consumo (CPI) questo mercoledì”, annuncia Felipe Villarroel, direttore di TwentyFour AM, boutique Vontobel. “Si prevede che l’inflazione primaria raggiungerà lo 0,4% su base mensile e il 3,4% su base annua, mentre l’inflazione core dovrebbe attestarsi allo 0,3% su base mensile, ovvero al 3,6% su base annua. Il manager sottolinea che queste quattro cifre sono “leggermente troppo elevate rispetto all’obiettivo del 2% della Federal Reserve”.

“Se i numeri effettivi raggiungessero questi livelli, ciò confermerebbe che l’inflazione continua a muoversi a un ritmo lento e che i progressi si sono effettivamente stabilizzati”, il che “ovviamente non è ciò che i funzionari della Fed vogliono”.

“Se i numeri dell’IPC saranno in linea con le aspettative, anche se elevati nel contesto dell’obiettivo del 2% della Fed, non muoveranno troppo l’ago del Tesoro americano se l’inflazione sarà come previsto, ma” i dettagli mostrano un peggioramento l’inflazione dei servizi mentre i beni continuano a diminuire”.

I titoli del Tesoro potrebbero quindi svendere, poiché la Fed “ha bisogno di vedere l’inflazione immobiliare e quella dei servizi, in generale, prendere il sopravvento sui beni disinflazionistici affinché i numeri complessivi continuino a scendere verso l’obiettivo della Fed in modo sostenibile.

-

PREV Da 27 a 105 euro in quattro anni: i genitori lanciano una petizione contro il balzo del prezzo del trasporto scolastico
NEXT Girondins4Come lui, abbiamo visto cosa è successo con Guion. Hanno ascoltato i giocatori e poi quando è uscito è stato un disastro”.