il sospettato sarebbe stato processato questo giovedì per aver violato la privacy della sua ex moglie

-

Articolo premium,
Riservato agli abbonati

Lunedì 13 maggio, un uomo di 45 anni è stato accoltellato a morte davanti alla sua abitazione a Mortagne-sur-Sèvre (Vandea). Il principale sospettato, ricoverato in ospedale dopo essersi gettato da un balcone per sfuggire alla polizia, sarebbe stato processato giovedì 16 maggio davanti al tribunale penale di La Roche-sur-Yon.

Il principale sospettato dell’omicidio di Mortagne-sur-Sèvre si è lanciato da un balcone al quarto piano di Cholet per sfuggire all’arresto. | FRANCIA OCCIDENTALE


Visualizza a schermo intero


chiudere

  • Il principale sospettato dell’omicidio di Mortagne-sur-Sèvre si è lanciato da un balcone al quarto piano di Cholet per sfuggire all’arresto. | FRANCIA OCCIDENTALE

I contorni dell’omicidio commesso lunedì 13 maggio a Mortagne-sur-Sèvre (Vendée) continuano ad emergere. Nel cuore della notte, mentre usciva per andare al lavoro a Charal, Damien Séchet, 45 anni, è stato aggredito con un coltello davanti a casa sua. L’aggressore ha avuto il tempo di fuggire. Nonostante l’intervento dei servizi di emergenza, è morto il padre di tre figli.

“È stato operato ieri ed è ancora ricoverato in ospedale”

Rapidamente, l’ex marito della sua compagna era…

-

PREV FC Metz: I diversi scenari possibili per quest’ultima giornata
NEXT Calcio – Ligue 2. Possibile proseguimento, Thomas Callens titolare, Lucas Buades assente…: cosa sapere prima di Rodez