“La fortuna di Putin”, l’angolo d’oro del fumetto di due bretoni

“La fortuna di Putin”, l’angolo d’oro del fumetto di due bretoni
“La fortuna di Putin”, l’angolo d’oro del fumetto di due bretoni
-

Vedono Vladimir Putin più come un boss mafioso che come un politico e questa non è l’ultima delle originalità del loro lavoro comune. L’illustratore di Brest Gildas Java e lo storico e specialista dell’intelligence Yvonnick Denoël (“Il libro nero della CIA”, “Le spie vaticane”, ecc.), di origini in gran parte bretoni, hanno unito i loro talenti per la graphic novel “La fortuna di Putin”. “Ancora la mafia bretone! “, loro ridono.

“Avevo questa idea già da tempo: l’argomento veniva raramente discusso dalla stampa occidentale”, dice Denoël, che ha parlato con “ex personale dell’intelligence russa degli anni ’90 e 2000. Ma alla fine degli anni 2000 avevo altri progetti. Quando è scoppiata la guerra in Ucraina, mi sono morso le dita fino a farle sanguinare. Per raggiungere un pubblico vasto mi sono detta: perché non una graphic novel? Siamo stati messi in contatto. Gildas ha capito subito questo lato del romanzo noir”.

“Dovevamo entrare nella privacy”

Non restava che creare insieme. “Non volevo fare qualcosa di troppo educativo, un testo tagliato in piccoli riquadri, ridondanze con i disegni. Era necessario mostrare piuttosto che raccontare ed entrare nell’intimità, tessere diversi fili”, continua Denoël. Una delle nuove informazioni rivendicate nel libro è “questa riunione del KGB, all’inizio, a San Pietroburgo, che intende sopravvivere a se stessa. Ciò renderà Putin un erede un po’ per caso”.

Vediamo subito questo lato mafioso e la politica passa in secondo piano. A volte sorridiamo anche, di fronte a tanto cinismo

La linea dei Brestois va bene. Il volto del leader russo sta diventando sempre più opaco nel corso degli anni. Le ombre corrono sui volti in atmosfere calde o fredde, ma buie. Colpisce la copertina, che raffigura lo sguardo agghiacciante e penetrante di Putin. “Vediamo molto presto questo lato mafioso e la politica passa in secondo piano. Assistiamo all’ascesa, sotto Eltsin, di quest’uomo che ha colto un momento della storia con grande freddezza, calcolo, opportunismo, brutalità”, insiste Java. “A volte sorridiamo anche, di fronte a così tanto cinismo ed è così grande. Come l’incontro con gli oligarchi, quando decide di concedersi il 50% della loro fortuna! “.

type="image/jpeg">>
Il fumetto “La Fortune de Poutine”, pubblicato da Nouveau Monde, di Gildas Java e Yvonnick Denoël. (Edizioni Nouveau Monde Grafica)

“Corruzione, predazione economica…”

Quella del leader russo è talvolta stimata intorno ai 250 miliardi di euro. “Forse è diminuito dopo le sanzioni economiche, ma ciò non tiene conto del fatto che molte cose sono pagate dallo Stato”, secondo Yvonnick Denoël. “Elon Musk ha detto che Putin è molto più ricco di lui”, aggiunge Gildas Java.“Dietro la facciata della grandezza nazionale si nasconde corruzione, predazione economica, somme colossali! », riassume Denoël. Una curiosa mania tra i dittatori…

Pratico

“La fortuna di Putin”, 128 pagine, 22,90 euro, di Gildas Java e Yvonnick Denoël, pubblicato da Nouveau Monde. Uscito mercoledì 15 maggio 2024.

-

PREV Trump afferma che Putin rilascerà per lui il giornalista del WSJ Gershkovich
NEXT Calcio – Ligue 2. Possibile proseguimento, Thomas Callens titolare, Lucas Buades assente…: cosa sapere prima di Rodez