Minacce di esplosione, gendarmi feriti, arresti e case bruciate… cosa ricordare dalla conferenza stampa di Haussaire

Minacce di esplosione, gendarmi feriti, arresti e case bruciate… cosa ricordare dalla conferenza stampa di Haussaire
Minacce di esplosione, gendarmi feriti, arresti e case bruciate… cosa ricordare dalla conferenza stampa di Haussaire
-

La società Le Froid rischia di esplodere, a trenta giovani è stato ordinato di andarsene

Principale preoccupazione della mattinata per Louis Le Franc, Alto Commissario: la presenza”di circa trenta individui“, per la maggior parte molto giovani, all’interno dello stabilimento della società Le Froid, vittima di un incendio nella notte e ancora avvolto dalle fiamme questo martedì. Durante la conferenza stampa, organizzata questo martedì nella tarda mattinata, l’Alto Commissario ha chiesto agli occupanti dello stabilimento di lasciare urgentemente i locali per la propria incolumità perché”due serbatoi di idrogeno sotto pressione minacciano di esplodereL’eventuale esplosione potrebbe raggiungere un’area di circa”300 metri“intorno alla fabbrica.”Non possiamo spostarli o comunicare con loro, lamentava Louis Le Franc. IONon si rendono conto del pericolo che corrono.

35 gendarmi feriti e 48 arresti

La polizia ha passato una notte molto difficile.“, ha confermato Louis Le Franc. In tutto sono rimasti feriti 35 gendarmi, alcuni dei quali “dovettero essere evacuati verso il Médipôle“. Sulla conurbazione della Grande Nouméa, dove si concentrano tutte le rivolte, “48 persone sono state arrestate“, la stragrande maggioranza dei quali sono giovani.”Siamo di fronte ad una vera e propria esplosione di odio“, rileva il generale Nicolas Matthéos, comandante della gendarmeria della Nuova Caledonia. Gli atti di violenza contro la polizia provengono principalmente da “giovani aggressivi e spesso alcolizzati“chi guarda”per ferirci“. Per il generale, “questi attacchi mirano a uccidere, non solo a intimidire“.

Estrazioni, saccheggi e case bruciate

Nella capitale la polizia è concentrata su tre”hotspot” su cui arriva la gendarmeria per rinforzare la polizia nazionale: Montravel, Ducos e Vallée-du-Tir. In quest’ultimo quartiere, durante la notte sono stati commessi numerosi abusi. Le persone sono state portate fuori dalle loro case dai manifestanti prima che le loro case fossero bruciato davanti ai loro occhi, nella notte, il GIGN è intervenuto per estrarre un uomo di 81 anni dalla sua casa in fiamme. Come ha rivelato il ministro degli Interni e dei Territori d’Oltremare, Gérald Darmanin, sul podio dell’Assemblea Nazionale Martedì mattina è stato il padre di Sonia Backès, presidente della provincia del Sud, presente alla conferenza stampa presso l’Alta Commissione, a confermare l’informazione e a ringraziare la polizia per il suo intervento. Ha anche descritto le violenze, secondo lei sponsorizzate dal CCAT, “atti terroristici“.

“I caledoniani cominciano ad arrabbiarsi”, avverte Sonia Lagarde

Invitata anch’essa alla conferenza stampa, la sindaca di Nouméa Sonia Lagarde ha innanzitutto stilato un elenco non esaustivo dei luoghi colpiti da saccheggi e incendi: la farmacia Kaméré, un molo di rue Papin, il Super U di Kaméré, la fabbrica Ducos, il Biscochoc fabbrica, Bureau Vallée, la società Le Froid… Nel corso della conferenza stampa, il primo consigliere è stato anche informato degli scontri in corso alla rotonda Eau-Vive tra marche opposte. “I caledoniani cominciano ad arrabbiarsi“E di reagire ai blocchi e alla violenza, ha avvertito”.Stiamo lentamente arrivando sul terreno di una guerra civile“, si preoccupava, invitando alla “calma”.La questione del disgelo è una questione puramente politica.

Il sindaco ha anche accusato il CCAT di essere responsabile degli scontri in corso. “Siamo in grado, all’interno del CCAT, di controllare ciò che sta accadendo? Abbiamo la sensazione che anche questo sfugga al controllo dei responsabili.” di questo “comitato di lotta“creato”da zero dal FLNKS” che ha “dato alla luce un mostro“, si è rammaricata Sonia Lagarde.

A breve attesi rinforzi

Ulteriori forze di gendarmeria (brigata mobile e GIGN) richieste dall’Alto Commissario”sono fidanzati” e dovrebbero lasciare la Francia a breve. Louis Le Franc non ha tuttavia comunicato alcuna data per il loro dispiegamento sul Caillou. Attualmente, 700 agenti di polizia sono mobilitati a Nouméa, supportati da 600 gendarmi e 600 gendarmi mobili dispiegati anche nel resto della città .

Notte molto tesa a Saint-Louis, altri punti caldi a Dumbéa e Païta

Quattro squadroni della gendarmeria e tutte le forze del GIGN furono impegnati tutta la notte per “riprendere il controllo della strada provinciale“che corre lungo la tribù di Saint-Louis, a Mont-Dore. Su una porzione”1,8 km“, da lunedì centinaia di giovani si confrontano con la polizia”.colpi tesi“in direzione dei gendarmi con l’aiuto di”grandi calibri” ont été constatés. Des caméras de vidéosurveillance ont également été détruites dans différents points de la commune du Mont-Dore. A Dumbéa, le secteur d’Apogoti et du pont des Erudits fait également l’objet d’affrontements et de blocages depuis lundi sera. “C’è un notevole dispiegamento di giovani sotto i 15 anni che sono molto aggressivi nei confronti dei gendarmiha sottolineato Louis Le Franc. Sono completamente selvaggi e danno l’impressione di non avere limiti.

Da parte di Païta, gli attivisti si sono mobilitati “alla rotonda di Tontouta“, al Col de la Pirogue così come agli ingressi sud e nord del paese, ha indicato il sindaco Maryline D’Arcangelo.

Christian Tein avvertito dall’Alto Commissario

Parlando nello stesso momento alla radio Djiido, il capo del CCAT, Christian Tein, è stato preso di mira specificamente da Louis Le Franc: “Sarà meglio che fischi la fine della ricreazione altrimenti lo renderò responsabile di tutto quello che sta succedendo in questo momento.“L’Alto Commissario ha anche chiesto ai leader indipendentisti di chiedere ai giovani di fermare gli abusi commessi”.Altrimenti ci saranno dei morti.

-

PREV “Anti-musicale”: perché André Manoukian assicura che Slimane non aveva alcuna possibilità all’Eurovision 2024?
NEXT l’attrice ubriaca dal vivo? Ha fatto sudare freddo la C alla tua squadra