Giro 2024. A che ora e su quale canale televisivo si potrà seguire in diretta la 10a tappa del Giro d’Italia?

-

Il giorno dopo il primo giorno di riposo di questa edizione 2024, è il momento della 10a tappa del Giro 2024, questo martedì 14 maggio tra Pompei e Cusano Mutri. Un arrivo al vertice che potrebbe permettere ancora una volta a Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) di mettersi in luce. Programma, trasmissione tv… Ecco tutto quello che c’è da sapere per seguire la nona tappa del Giro d’Italia.

Tadej Pogacar indossa la maglia rosa di leader della classifica generale al via di questa decima tappa del Giro. | FOTO: AFP


Visualizza a schermo intero


chiudere

  • Tadej Pogacar indossa la maglia rosa di leader della classifica generale al via di questa decima tappa del Giro. | FOTO: AFP

Una nuova opportunità per Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) di brillare? Il giorno dopo il primo giorno di riposo di questa edizione 2024, la 10a tappa del Giro porterà il gruppo da Pompei a Cusano Mutri, questo martedì 14 maggio, al termine di un percorso di 142 km. Una tappa breve e un arrivo al vertice che potrebbe favorire grandi offensive da parte dei favoriti della classifica generale. “Pogi”, un leader solido, potrebbe vantare una vittoria nella quarta tappa. Orari, canale TV… Ecco tutto quello che c’è da sapere per seguire la 10a tappa del Giro d’Italia.

A che ora seguire la 10a tappa del Giro 2024?

La partenza vera e propria della 10a tappa del Giro 2024 sarà data alle 12:00 a Pompei, con arrivo previsto tra le 17:00 e le 17:30 a seconda dell’andatura dei corridori.

LEGGI ANCHE. Giro 2024. Il percorso completo del Giro d’Italia e il profilo dettagliato della gara passo dopo passo

Su quale canale televisivo seguire la nona tappa del Giro 2024?

La 10a tappa del Giro 2024 andrà in onda su Eurosport 1. Il commento in diretta sarà fornito sul nostro sito web.

-

PREV Morte del presidente Ebrahim Raïssi: quali prospettive politiche e internazionali per la Repubblica islamica dell’Iran?
NEXT “Fisicamente si è completamente metamorfosato”