Le vendite in dollari USA della CBI superano i 4 miliardi di dollari ad aprile

Le vendite in dollari USA della CBI superano i 4 miliardi di dollari ad aprile
Le vendite in dollari USA della CBI superano i 4 miliardi di dollari ad aprile
-

Baghdad (IraqiNews.com) – Le vendite all’asta di valuta estera della Banca Centrale dell’Iraq (CBI) hanno superato i quattro miliardi di dollari nel mese di aprile.

La CBI ha venduto nel mese di aprile, durante le sue aste per la compravendita di valuta statunitense, 4.348.889.811 dollari, con un tasso medio giornaliero di 241.604.989 dollari.

Secondo Shafaq News, le rimesse della CBI all’estero hanno raggiunto i 4.039.874.811 dollari, con un aumento del 92% rispetto alle vendite in contanti, che hanno superato i 309 milioni di dollari.

Le vendite in dollari USA della CBI variavano tra trasferimenti all’estero per finanziare il commercio estero e vendite in contanti alle banche.

La Banca Centrale irachena ha venduto dollari USA ad un tasso di cambio di 1.305 dinari iracheni per lettere di credito e pagamenti internazionali per carte di debito e credito, e ad un tasso di cambio di 1.310 dinari iracheni per rimesse all’estero.

Nel gennaio 2024, la CBI ha iniziato a imporre restrizioni sui prelievi di contanti in dollari statunitensi per fermare l’abuso delle sue riserve in valuta forte in crimini finanziari e la violazione delle sanzioni statunitensi contro l’Iran.

Il passo mira anche a limitare l’uso di valuta estera e ad aumentare le transazioni del dinaro iracheno nell’economia irachena.

La CBI è la fonte primaria di valute estere per varie transazioni nel paese e la banca fornisce una piattaforma elettronica a importatori, commercianti, cittadini e investitori per effettuare trasferimenti esteri con l’obiettivo di controllare il tasso di cambio del dinaro rispetto al dollaro e eliminare il mercato parallelo.

-

PREV Cos’è Sniffy, una polvere bianca che ricorda la cocaina, che il governo vuole vietare?
NEXT Da “1995” a “Nos Belles-Sœurs”: ecco 7 film del Quebec da vedere al cinema quest’estate