Alain Chamfort descrive l’influenza che Claude François ha avuto su di lui e spiega come è sfuggito al suo “controllo”

Alain Chamfort descrive l’influenza che Claude François ha avuto su di lui e spiega come è sfuggito al suo “controllo”
Alain Chamfort descrive l’influenza che Claude François ha avuto su di lui e spiega come è sfuggito al suo “controllo”
-

Ospite nello show Per inciso su Canal+ questo lunedì 13 maggio, Alain Chamfort ha parlato della sua relazione con Claude François. Il cantante ha raccontato l’influenza che ha subito nei suoi primi giorni.

Il resto sotto questo annuncio

Alain Chamfort andrà presto in pensione. Il cantante ha pubblicato il suo sedicesimo e ultimo album intitolato Impermanenza lo scorso marzo. Questo lunedì, 13 maggio, l’artista ha ripercorso la sua carriera in mostra Per inciso presentato da Nathalie Levy su Canal+. Dai suoi inizi con Jacques Dutronc alle sue collaborazioni con Serge Gainsbourg passando per l’incontro con Claude François, Alain Chamfort ha aperto le porte alla sua intimità. Ha fatto rivelazioni inquietanti sull’uomo che è stato il suo mentore per molti anni. Non è la prima volta che l’ex fidanzato di Claude François rivela l’oscura verità della loro relazione poiché lo ha già accusato di aver sabotato i suoi concerti per gelosia.

Alain Chamfort ritrae la personalità ossessiva di Claude François

Negli anni ’70, Alain Chamfort incontra l’uomo che gli cambierà la vita. Claude François lo notò e lo rese una star. “È molto convincente. Sono rimasto un po’ impressionato da lui, certo. Rappresentava ancora il successo in questa professione.”ha raccontato Alain Chamfort a Nathalie Levy. “Gli piaceva avere gli attributi [d’un homme d’affaires] : l’ufficio, i citofoni, il dittafono costante, le segretarie… Gli piaceva posizionarsi così”ha descritto il suo mentore prima di complimentarsi con lui: “Aveva molto fascino, era divertente, aveva umorismo, era carismatico.” Ma il cantante non ricorda solo gli aspetti positivi: “Dopo, anche lui aveva i suoi fianchi… Era una persona un po’ ossessiva. Poi credo che la sua storia personale spiegasse un po’ il motivo della sua personalità.”

Il resto sotto questo annuncio

Alain Chamfort sotto l’influenza di Claude François? Lui dice

Alain Chamfort ha parlato della folle gelosia di Claude François nei suoi confronti. “Era nella sua natura, sapevo bene che per lui era complicato allo stesso tempo valorizzare qualcuno”ha esordito prima di rivelare: “Quando uscivo, guardava dalla finestra della sua villa per vedere se i fan mi parlavanose fosse stato così, li avrebbero messi in quarantena, era un po’ strano.” Alain Chamfort finalmente “è andato un po’ fuori controllo”con grande rammarico di Claude François secondo lui: “Vedeva che le persone mi stavano facendo avere successo, lo metteva a disagio perché preferiva avermi a portata di mano.

Per incisoche figura integralmente nella domanda myCANAL.

-

PREV “L’impressione che sia un robot”, Dugarry capisce che Mbappé non ha conquistato tutti i tifosi parigini
NEXT USA: Jefferson (Fed) per il mantenimento dei tassi finché l’inflazione non scenderà chiaramente