Treni “affollati”, traffico lento in autostrada… con il Ponte dell’Ascensione, una giornata buia sulle strade dell’Occitania

Treni “affollati”, traffico lento in autostrada… con il Ponte dell’Ascensione, una giornata buia sulle strade dell’Occitania
Descriptive text here
-

l’essenziale
Questa domenica 12 maggio è una giornata nera nel senso del ritorno in Occitania. Sono interessate sia le autostrade che i treni.

Se stai tornando in Occitania per la fine del Ponte dell’Ascensione, devi avere pazienza per tornare a casa.

Sull’autostrada A61 alle 17, Vinci Autoroutes indica che il viaggio tra Narbonne e Tolosa dura 2 ore e 40 minuti invece della solita 1 ora e 10 minuti. I rallentamenti si registrano soprattutto tra Narbonne e Carcassonne.

Leggi anche:
Ponte dell’Ascensione: giornata buia questa domenica in direzione dei ritorni, quali sono i percorsi da evitare?

Sull’autostrada A9, il tratto tra Le Perthus al confine spagnolo e Narbonne dura 1h35 invece di 45min, con grossi ingorghi tra Leucate e Narbonne. Tra Narbonne e Orange, il viaggio dura 2 ore e 15 minuti invece di 1 ora e 40 minuti.

Anche il TER tra Narbonne e Tolosa ha subito dei ritardi, conseguenza, secondo la SNCF, contattata da La Dépeche du Midi, grandi folle questa domenica. Per questi treni TER sono stati segnalati ulteriori ritardi di diverse decine di minuti a causa dell’affollamento dei treni da venerdì.

Buongiorno @lio_train_sncf
Il problema perpetuo della preparazione del ter in partenza da Nime pont du gard alle 14 in direzione Narbonne continua ad aumentare. Se perdo la coincidenza per Castelnaudary, mi rifiuto di aspettare fino alle 19 per quella successiva
Dovrai organizzare il taxi a tue spese. pic.twitter.com/mZIdqIzazh

— __ (@nem0sIs) https://twitter.com/nem0sIs/status/1789654678684233983?ref_src=twsrc%5Etfw

Tuttavia, nessun TER per questo viaggio è stato cancellato per l’ultimo giorno di questo fine settimana dell’Ascensione, precisa ulteriormente la SNCF.

-

PREV Giro d’Italia in diretta | Aggiornamenti in tempo reale Giro d’Italia
NEXT “Il rilascio degli ostaggi è la nostra priorità, ma non possiamo accettare alcune richieste di Hamas”, afferma Netanyahu