“vedere il cielo animarsi è magico!”

“vedere il cielo animarsi è magico!”
“vedere il cielo animarsi è magico!”
-

L’ultima serata organizzata dalla Società Astronomica della Borgogna (SAB) è stata speciale: novizi e iniziati erano alla ricerca dell’aurora boreale. Nessuno venne ad illuminare il cielo borgognone il 12 maggio. I partecipanti se ne andarono ancora con le stelle negli occhi

Chi con il telescopio, chi con la macchina fotografica: una cosa è certa, tutti questi appassionati di astronomia hanno le stelle negli occhi. Questo 12 maggio, i membri della Società Astronomica della Borgogna (SAB) si sono riuniti sull’altopiano di Saint-Jean-de-Boeuf (Côte-d’Or) con un’idea in mente: vedere l’aurora boreale che, in alcuni punti, è stata illuminando le notti da venerdì.

L’osservazione astronomica di oggi era prevista da molto tempo. Una notizia ha scosso tutto questo: ieri sera in Borgogna sono state avvistate impressionanti aurore boreali. Speriamo di vederlo di nuovo,” spiega Vincent Boudon, presidente della SAB. Per questo hanno rilasciato attrezzature professionali.

Telescopi classici e più lunghi, con aste spesse e specchi. L’obiettivo è catturare nel miglior modo possibile i raggi delle stelle. L’assemblaggio dell’attrezzatura richiede tempo, ma il risultato è impressionante. “La luce verrà riflessa nei nostri occhi. Quindi è come vederlo con un occhio di 50 centimetri,” afferma Eric Chariot, direttore dello sviluppo di SAB.

>>

Il più grande telescopio della Società Astronomica della Borgogna

© Corentin Renoult – Francia 3 Borgogna

Appena cala la notte tutti si mettono alla ricerca della scoperta più bella. Questo raggruppamento non riguarda solo l’aurora boreale: questi appassionati di astronomia cercano anche le stelle.

I più inesperti tra loro trovano dettagli anche a livello della luna. “Vedo crateri! Potresti quasi vedere la bandiera di Armstrong,” dice Corinne Morisseau, prima di aggiungere, ironicamente: “d’altronde non vedo nessun extraterrestre.

Riportata dal marito, Corinne è presente per la prima volta a questo tipo di eventi. “Vedere il cielo prendere vita in quel modo è magico,” ci crede. Adora vedere le stelle, ma l’aurora boreale resta nella sua mente: “Mi piacerebbe vederne alcuni.“Anche Didier Morisseau vuole scoprire.”Non ne ho mai visto uno, quindi questa sarà l’occasione perfetta!

>
>

Corinne Morisseau osserva le stelle accanto a suo marito Didier.

© Corentin Renoult – Francia 3 Borgogna

Questo fenomeno astronomico di rara intensità ha permesso a moltissimi principianti di lanciarsi nell’avventura. “Ieri abbiamo pubblicato le foto, i media ne hanno parlato. Così alla SAB la gente ci chiama, curiosa di sapere come vanno le cose. L’astronomia affascina, ma c’è chi decide di fare il grande passo in seguito ad eventi come questo,” spiega Eric Chariot.

La serata però non si è conclusa nel migliore dei modi per tutti questi astrofili. Nessuna aurora boreale era visibile all’orizzonte.

>
>

Venerdì 10 maggio alcuni borgognoni hanno trascorso la notte sotto l’aurora boreale!

©Michel Hercend / @Meteo89

Alcuni partecipanti hanno avuto difficoltà a nascondere la loro delusione, altri si sono accontentati delle meraviglie che avevano potuto osservare. “Considerando quello che ho visto ieri, non sono deluso. Abbiamo visto cose bellissime, come ammassi stellari, attraverso il telescopio”, afferma Vincent Boudon.

Forse avranno maggiori possibilità nei prossimi mesi o nell’anno successivo. Essendo il sole al massimo del suo ciclo solare, il rischio di eruzioni e quindi di aurora boreale è significativo nel 2025 e 2026.

-

PREV Incendi a Fort McMurray | Il lavoro dei vigili del fuoco e la pioggia rallentano la propagazione dell’incendio
NEXT Olimpiadi Parigi 2024: dove passerà la fiamma olimpica in Occitania e come vederla?