Negli Stati Uniti: morte del ricevente del primo trapianto di rene di maiale geneticamente modificato

-

“Il Mass General è profondamente rattristato dall’improvvisa scomparsa del signor Rick Slayman. Non abbiamo alcuna indicazione che questa sia una conseguenza del suo recente trapianto”, ha detto l’ospedale in una dichiarazione rilasciata sabato. Nel marzo scorso, i chirurghi di questa struttura situata a Boston, nel nord-est degli Stati Uniti, hanno trapiantato in questo paziente il rene di un maiale geneticamente modificato, un’operazione presentata per la prima volta come un nuovo passo verso una potenziale soluzione alla cronica carenza di donazioni di organi.

Il paziente, di 62 anni, soffriva di insufficienza renale cronica. Si era “guarito bene” dall’operazione durata quattro ore, disse all’epoca l’ospedale. I reni di maiali geneticamente modificati erano già stati trapiantati con successo in esseri umani cerebralmente morti. E anche pazienti viventi hanno ricevuto un trapianto di cuore da un maiale geneticamente modificato, ma poi sono morti.

“Sig. Slayman sarà sempre considerato un faro di speranza per innumerevoli pazienti sottoposti a trapianto in tutto il mondo”, ha affermato sabato il Massachusetts General Hospital. “Siamo profondamente grati per la sua fiducia e il suo desiderio di portare avanti gli xenotrapianti”, ovvero i trapianti di organi animali negli esseri umani.

La carenza di organi è un problema cronico in tutto il mondo. Negli Stati Uniti ci sono più di 100.000 pazienti in attesa di un trapianto d’organo e il rene è l’organo più comunemente richiesto.

Il rene di maiale utilizzato per il trapianto è stato fornito da una società di biotecnologia del Massachusetts chiamata eGenesis ed è stato modificato per rimuovere i geni dannosi e aggiungere alcuni geni umani, secondo l’ospedale.

Rick Slayman, che soffriva di diabete di tipo 2 e ipertensione, ha ricevuto un trapianto di rene umano nel 2018, ma cinque anni dopo ha iniziato a fallire e il paziente era in dialisi. Alla fine di aprile l’ospedale NYU Langone di New York ha annunciato che un rene di maiale geneticamente modificato era stato trapiantato per la seconda volta in una persona vivente, alla quale era stata contemporaneamente impiantata una pompa cardiaca, un procedimento combinato unico nel suo genere.

Ci segui già su WhatsApp?

Iscriviti al nostro canale whatsapp cliccando sul link o scansionando il codice QR qui sotto si attiva il piccolo ?. Riceverai un riepilogo delle notizie di oggitra informazione e intrattenimento.

-

PREV Energie totali. L’amministratore delegato ritiene “necessario” mettere in produzione “nuovi” giacimenti petroliferi
NEXT Prezzi attuali dei biglietti dei traghetti e aerei, “freni” per il ritorno nel paese di MRE – Telquel.ma