Patricia Kaas molestata da un fan: storia di un’ossessione diventata dramma

Patricia Kaas molestata da un fan: storia di un’ossessione diventata dramma
Patricia Kaas molestata da un fan: storia di un’ossessione diventata dramma
-

Il mio uomo, Mi dice che sono bella, Entra la luce, La signorina canta il blues…Sono tanti i titoli di Patricia Kaas che permeano la memoria collettiva. Fin dall’inizio della sua carriera, la cantante ha rivelato nel 1987 di aver riscosso un grande successo. In Francia, ma anche in Germania, Finlandia, nei paesi dell’ex Unione Sovietica e perfino in alcuni Stati dell’Asia orientale. Tuttavia, la fama non gli ha portato solo ricordi felici. All’inizio degli anni ’90, l’artista venne perseguitato per diversi mesi da un fan dal comportamento molto problematico. Questa ossessione, diventata dramma, ci viene raccontata in un nuovo numero dello spettacolo 50′ Interno trasmesso sabato 11 maggio su TF1.

“Per due anni è stata molestata da un tifoso, che prima ha cercato di tornare a casa infilando il piede nella porta. È stato arrestato una prima volta e poi, una volta rilasciato, ha rapito un assistente della squadra di Patricia Kaas “ha ricordato Thierry Cadet, editorialista musicale, al microfono di TF1. “Finirà molto, molto male, perché il ragazzo verrà arrestato dalla polizia in condizioni incredibili”, ha continuato Éric Jean-Jean, che esercita la stessa professione. Un risultato che colpì molto il cantante. “Non si riprenderà mai dal fatto che lui morirà durante un arresto”, conferma Élodie Suigo, giornalista culturale di France Info. Più tardi, invitato a entrare Te o caffè (France 2), l’artista 57enne ha fatto rare confessioni sull’argomento: “Il seguito è abbastanza difficile. È stato qualche anno fa, ma il minimo gesto, anche quando un tifoso gentile mi portava una rosa, quando lo vedevo un po’ tremante o emozionato, mi spaventava un po'”.

>>> FOTO – Patricia Kaas: gli uomini che hanno segnato la sua vita

Le tenere parole di Patricia Kaas dopo la morte di una persona cara

Negli ultimi anni Patricia Kaas è stata molto più discreta nel campo dei media. Tuttavia, all’inizio di febbraio, è uscita dal silenzio per rendere omaggio a una persona cara defunta. Su Instagram, colei che non voleva avere figli ha preso la penna per annunciare la scomparsa del bassista Derrick McIntyre, suo ex compagno di scena. “Addio amico mio”, ha scritto sobriamente in inglese, nella didascalia di alcune foto dei suoi concerti con il musicista britannico. Quest’ultimo era noto al grande pubblico, perché aveva collaborato con grandi nomi della musica, tra cui Beverley Knight e Jamiroquai.

Articolo scritto in collaborazione con 6Medias

Crediti fotografici: AGENCE / BESTIMAGE

-

PREV Cosa c’è sul lato nascosto della luna? Ecco perché gli scienziati vogliono scoprirlo
NEXT cosa contiene il nuovo piano Ecophyto del governo