Georgia: nuova manifestazione a Tbilisi contro la legge sull”influenza straniera’

Georgia: nuova manifestazione a Tbilisi contro la legge sull”influenza straniera’
Georgia: nuova manifestazione a Tbilisi contro la legge sull”influenza straniera’
-

Diverse migliaia di manifestanti sono scesi in piazza sabato sera a Tbilisi, in Georgia, per protestare ancora una volta contro il controverso disegno di legge sulla “influenza straniera” voluto dal governo ma criticato da Stati Uniti e Unione Europea.

Tra la folla che si è radunata in Piazza Europa, i manifestanti, secondo un giornalista dell’AFP, hanno esposto le bandiere della Georgia e dell’Unione Europea, alla quale Tbilisi dice di voler aderire, nonostante questo testo che i suoi detrattori considerano simile alla legislazione russa usata contro l’opposizione.

La Georgia, un piccolo paese del Caucaso, è in preda alle proteste antigovernative dall’inizio di aprile dopo che il partito al governo Sogno Georgiano ha reintrodotto un disegno di legge visto come un ostacolo alle aspirazioni di Tbilisi di aderire all’UE. Perché questo testo si ispira alla legislazione russa utilizzata da diversi anni dal Cremlino per reprimere le voci dissidenti.

Il disegno di legge dovrà passare molto presto in terza lettura in Parlamento e si prevede che il presidente Salomé Zourabichvili, in conflitto con il partito al potere, porrà il veto. Il Sogno Georgiano, tuttavia, ha abbastanza voti per poterlo scavalcare.

Se la controversa legge verrà approvata, imporrà a qualsiasi ONG o organizzazione mediatica che riceve più del 20% dei suoi finanziamenti dall’estero di registrarsi come “organizzazione che persegue gli interessi di una potenza straniera”. Il governo assicura da parte sua che questa misura è intesa a costringere le organizzazioni a dimostrare maggiore “trasparenza” riguardo ai loro finanziamenti.

-

PREV cosa accadrà dal 27 al 31 maggio 2024? Riepiloghi dettagliati degli episodi
NEXT La Presse al 77° Festival di Cannes | Una Palma d’Oro iraniana?