15 giorni prima del Roland-Garros, Nadal salta la prova generale a Roma | TV5MONDE

15 giorni prima del Roland-Garros, Nadal salta la prova generale a Roma | TV5MONDE
15 giorni prima del Roland-Garros, Nadal salta la prova generale a Roma | TV5MONDE
-

Due giri brevi e poi se ne va: Rafael Nadal, che a quasi 38 anni tenta il definitivo ritorno alla ribalta, è stato sonoramente battuto nel corso del 2° turno del Masters 1000 di Roma, prova generale del Roland-Garros.

Lo spagnolo, battuto dal polacco Hubert Hurkacz per 6-1 6-3, non veniva eliminato così prematuramente dal torneo romano dal 2008.

Per la sua tournée d’addio al Foro Italico, dove ha vinto dieci volte, l’ultima nel 2021, l’ex numero 1 del mondo, ora 305esimo nel ranking ATP, è caduto contro un avversario che è soffocato fisicamente.

Se le prime due partite spettacolari sono durate rispettivamente 14 e 12 minuti, Hurkacz, 9° al mondo, è poi passato in vantaggio affidandosi al servizio.

Il polacco, non proprio uno specialista della terra battuta, anche se quest’anno ha vinto il torneo dell’Estoril, ha vinto il primo turno in 49 minuti.

Come nel primo set, anche nel secondo ha preso il servizio di Nadal, pur supportato da un pubblico italiano pienamente impegnato nella sua causa, dal terzo game e non si è più preoccupato.

“È una giornata difficile, ho iniziato bene la partita, le prime due partite sono durate trenta minuti, ho avuto palle break, ma dopo non sono più riuscito a metterlo in difficoltà, a spingerlo lontano dalla linea di fondo”, ha analizzato Nadal. , che non batte un giocatore tra i primi 10 del mondo sulla terra battuta dalla sua 14esima e ultima vittoria al Roland-Garros nel 2022.

“Difficile da accettare”

“Pensavo che avrei giocato meglio di quello che ho mostrato sabato, è difficile da accettare, non è una sensazione piacevole”, ha ammesso.

Nadal si avvicinerà alla sua probabile finale Roland-Garros (26 maggio-9 giugno) avendo giocato solo otto partite sulla terra battuta, per un record lontano dai suoi standard sulla sua superficie preferita.

Dopo la pausa forzata di tre mesi per curare l’ennesimo infortunio, è caduto agli ottavi di finale a Barcellona, ​​agli ottavi di finale a Madrid e non ha superato gli ottavi di finale a Roma.

Deve ancora presentarsi a Porte d’Auteuil: come fa dal suo ritorno in circuito, “Rafa” ha mantenuto ancora una volta il dubbio durante la conferenza stampa post partita.

“La decisione, come potete immaginare, non è chiara nella mia mente oggi. Se devo dirvi cosa penso in questo momento, penso che sarò al Roland Garros per dare il meglio di me. Fisicamente ho problemi, ma Non sono abbastanza serio da dire che non giocherò il torneo più importante della mia carriera”, ha spiegato.

Hurkacz carnefice di leggende

Ci sono alcuni (piccoli) motivi di speranza per “Rafa” prima del ritorno sulla terra parigina: il suo corpo, martoriato, ha retto e ha mostrato una ritrovata fiducia in ogni suo discorso a Roma.

Ma è una bella sfida quella che attende lo spagnolo al Roland-Garros dove le partite si giocano su tre set vincenti e sono quindi più lunghe.

Hurkacz ha rafforzato la sua fama di carnefice di leggende: il polacco è l’ultimo giocatore ad aver affrontato in una partita ufficiale, e quindi battuto, Roger Federer, nei quarti di finale del torneo di Wimbledon 2021.

Novak Djokovic, l’altra attrazione del torneo romano in assenza dell’italiano Jannik Sinner, infortunato a un’anca, è ancora in corsa, ma è stato vittima involontaria di un insolito incidente venerdì sera.

Al termine della partita vinta facilmente contro il francese Corentin Moutet 6-3, 6-1, Djokovic, 36 anni, è stato messo KO da una bottiglia d’acqua caduta dagli spalti mentre firmava autografi per gli spettatori sottostanti.

“Djoko” ha rassicurato i suoi fan sui social, poi ha scherzato sulla sua disavventura tornando al Foro Italico, con la testa protetta da un casco da bicicletta.

“Sono arrivato preparato” ha sorriso, prima dell’allenamento, con in testa il cappellino per la partita del terzo turno in programma domenica.

Il russo Daniil Medvedev (4°) è arrivato al 3° turno battendo il britannico Jack Draper 7-5, 6-4, mentre Stefanos Tsitsipas (8°) è sfuggito alla trappola di Jan-Lennard Struff in tre set (6-7 (7/1) , 6-4, 6-4.

Il francese Alexandre Müller (109°) ha dominato il suo connazionale Arthur Fils (34°) 7-5, 6-3 raggiungendo per la prima volta il 3° round di un Masters 1000.

Nel torneo femminile, la numero 1 del mondo Iga Swiatek è agli ottavi, così come la giapponese rimonta Naomi Osaka e l’americana Coco Gauff (3a) che ha perso un set contro la rumena Jaqueline Cristian.

-

PREV Tristezza e interrogativi per la morte di una bambina a Rivière-Pilote
NEXT Deux Sang et Or è pronto per l’uscita quest’estate!