Trump nega che Nikki Haley sarà la vicepresidente del 2024

Trump nega che Nikki Haley sarà la vicepresidente del 2024
Trump nega che Nikki Haley sarà la vicepresidente del 2024
-

Linea superiore

L’ex presidente Donald Trump ha dichiarato sabato che non considera l’ex candidato presidenziale repubblicano Nikki Haley come suo candidato alla corsa per il 2024, sembrando negare un rapporto di Axios secondo cui l’ex governatore della Carolina del Sud era stato “sotto attiva considerazione” dalla sua campagna.

L’ex presidente Donald Trump ha detto che non considera Nikki Haley come una candidata alla corsa.

AFP tramite Getty Images

Aspetti principali

Trump ha rilasciato la dichiarazione in un post su Truth Social, aggiungendo che “lo auguro[es] sta bene!»

Axios aveva riferito sabato mattina che Haley era in corsa per essere sul biglietto presidenziale di Trump, citando fonti anonime che hanno familiarità con la campagna di Trump che sostenevano che Haley avrebbe aumentato la popolarità di Trump tra i repubblicani con istruzione universitaria e avrebbe aiutato Trump a superare un deficit di finanziamento al presidente. Joe Biden.

Haley, che ha sospeso la sua campagna a marzo, aveva rappresentato la sfida più grande per Trump nelle primarie repubblicane, anche se il campo, un tempo affollato di candidati repubblicani, si è ristretto, Haley non ha mai intaccato il sostanziale vantaggio di Trump nei sondaggi.

Haley ha raccolto solo 97 delegati alle primarie repubblicane, rispetto ai 2.037 di Trump.

Ricevi avvisi di testo sulle ultime notizie di Forbes: Stiamo lanciando avvisi via SMS in modo che tu sappia sempre le storie più importanti che danno forma ai titoli dei giornali della giornata. Invia il messaggio “Avvisi” a (201) 335-0739 iscrizione oro Qui.

Quello che non sappiamo

Trump deve ancora annunciare il suo compagno di corsa nella rivincita contro Biden, a sei mesi dalla fine delle elezioni di novembre, anche se ha cantato le lodi di una manciata di repubblicani considerati nella lista dei candidati alla vicepresidenza dell’ex presidente. Tra gli aspiranti ci sono il sen. Tim Scott, RSC e il governatore del Nord Dakota. Doug Burgum, che ha sfidato brevemente Trump per la candidatura al GOP prima di ritirarsi dalla corsa. Da allora Trump si è allineato con i legislatori repubblicani, definendo Scott “incredibile” e lodando Burgum come “molto ricco” in un evento della scorsa settimana a Mar-a-Lago. Il governatore repubblicano del South Dakota Si ipotizzava che anche Kristi Noem fosse in cima a quella lista, anche se gli analisti credono che si sia sparata ai piedi il mese scorso rilasciando dettagli nel suo libro di memorie sull’uccisione del suo cane.

Sfondo chiave

Nonostante abbia abbandonato la corsa a marzo, Haley ha dimostrato di essere una spina nel fianco di Trump, attirando gli elettori alle primarie negli stati chiave anche dopo aver sospeso la sua campagna. Tra i due candidati, i primi sondaggi presidenziali e i primi exit poll per le primarie hanno mostrato che Haley ha mantenuto un vantaggio su Trump tra i repubblicani con istruzione universitaria, un blocco che l’ex presidente sta cercando di influenzare in vista delle elezioni generali.

Ulteriori letture

ForbesNikki Haley porrà fine alla campagna presidenziale aprendo la strada alla nomina repubblicana di Trump

-

PREV Bambino di 4 anni trovato morto a Seine-Saint-Denis: madre e patrigno incriminati per omicidio
NEXT Rivoluzionario, questo lanciatore potrebbe permettere di andare su Marte in due mesi!