Molte madri temono di tornare al lavoro in presenza, ecco perché

Molte madri temono di tornare al lavoro in presenza, ecco perché
Molte madri temono di tornare al lavoro in presenza, ecco perché
-

Non è sempre facile conciliare lavoro e famiglia, soprattutto per i genitori. Con l’avvicinarsi della Festa della mamma, un sondaggio ha rilevato che più della metà teme di perdere flessibilità nel proprio lavoro nel 2024.

• Leggi anche: “C’è tanta organizzazione”: la frenetica ma piena di cose buone di una mamma di cinque figli

• Leggi anche: Il telelavoro potrebbe influenzare la progettazione delle città del futuro

Più precisamente, la percentuale salirebbe al 68% secondo l’indagine condotta dalla società Robert Half.

Per Tara Parry, direttrice dei servizi permanenti presso Robert Half Talent Solutions e madre di due figli, la flessibilità le fornisce un senso di fiducia nel suo datore di lavoro che le consente di fare ciò di cui ha bisogno per “portarlo a termine”. una buona madre. Potrà quindi incoraggiare i suoi figli durante i loro eventi sportivi, ha detto in un’intervista a Global News.

Secondo lei, la pandemia ha permesso a molte persone di acquisire flessibilità, soprattutto grazie al telelavoro. Tuttavia, sempre più aziende richiedono il ritorno al lavoro in presenza.

“È fondamentale avere quella flessibilità come madre che lavora e penso che se mi venisse tolta adesso, dovrei trovare un’altra opzione”, ha detto la signora Parry.

Di fronte a questa paura, 53 delle madri intervistate hanno affermato di sentirsi “in trappola”.

“Si sentono bloccati perché vogliono restare e mantenere gran parte di ciò, i benefici e i regali vanno avanti e (ancora) vedono molti datori di lavoro fare pressioni sui dipendenti affinché tornino in ufficio”, ha poi spiegato ai media inglesi Carrie Gallant, dirigente esecutivo allenatore e fondatore del Gallant Leader Institute.

Quindi, per arrivare a una soluzione praticabile per entrambe le parti, una discussione tra datore di lavoro e dipendente può aiutare a raggiungere accordi soddisfacenti per tutti, ha aggiunto.

-

PREV il prefetto del Basso Reno auspica una riflessione “senza tabù ma consensuale” sui bacini idrici
NEXT In Gironda, prezzi nei supermercati superiori alla media francese