Burkina/Innovazioni tecnologiche: i paesi africani esortati a condividere le loro esperienze di successo su temi legati all’ICT, all’ambiente e al cambiamento climatico

-

Iniziato il 7 maggio 2024, il 15° simposio su ICT, ambiente, cambiamento climatico ed economia circolare ha chiuso i battenti nel pomeriggio di giovedì 9 maggio a Ouagadougou (https://lefaso.net/spip.php?article130094) . Questo simposio si è tenuto in concomitanza con l’incontro regionale del Gruppo di studio 5 per l’Africa dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU-T, SG5RG-AFR). La cerimonia di chiusura di questo incontro di scambio è stata presieduta da Saïdou Yanogo, consigliere tecnico, in rappresentanza del ministro responsabile della transizione digitale, Dott.ssa Aminata Zerbo/Sabané.

Dopo tre giorni di lavoro, il 15° simposio su ICT, ambiente, cambiamento climatico ed economia circolare si è concluso con una nota di soddisfazione, secondo gli organizzatori. Questo simposio si è tenuto in concomitanza con l’incontro regionale del Gruppo di studio 5 per l’Africa dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU-T, SG5RG-AFR).

Il 15° simposio su ICT, ambiente, cambiamento climatico ed economia circolare si è svolto sul tema: “Soluzioni digitali per un futuro sostenibile: integrazione di azione per il clima, economia circolare, dati e standard internazionali”.

Saïdou Yanogo, consulente tecnico, in rappresentanza del ministro incaricato della transizione digitale, Dott.ssa Aminata Zerbo/Sabané

A nome del ministro incaricato della transizione digitale, Saïdou Yanogo, ha ringraziato ancora una volta l’Unione internazionale delle telecomunicazioni, e in particolare l’Ufficio di standardizzazione, per la fiducia accordata al Burkina Faso, nonostante la difficile situazione che attraversa il paese l’organizzazione di questo incontro internazionale. Saïdou Yanogo si è detto soddisfatto dell’avanzamento dei lavori e dei risultati ottenuti dai partecipanti. “Siamo davvero soddisfatti che l’ITU, attraverso il Bureau of Standardization, abbia scelto il nostro Paese per ospitare questo simposio. Sapete che stiamo attraversando una situazione particolare ma loro hanno avuto fiducia in noi e il livello di partecipazione a questo simposio ci soddisfa”, spiega.

Partecipanti durante i lavori di chiusura

Durante questi tre giorni di lavoro, esperti provenienti da tutto il mondo, provenienti da diverse organizzazioni (ministeri, regolatori, organizzazioni internazionali, accademici, ricercatori universitari e della società civile), in presenza e online, hanno potuto confrontarsi su temi diversi e variegati sull’ICT, la ambiente, cambiamento climatico, economia circolare e gestione dei rifiuti elettronici. Durante il simposio, i partecipanti hanno esplorato le modalità per rendere le TIC più conformi agli standard ambientali internazionali.

Helen CYTHIA NAKIGULI, Presidente del Gruppo di Studio 5 per l’Africa dell’ITU-T, spera che questi risultati rispondano alle sfide del cambiamento climatico, dell’ambiente e dell’economia circolare in Africa

Secondo Saïdou Yanogo, consigliere tecnico del ministro incaricato della transizione digitale, da questo simposio si può concludere che “le TIC possono contribuire in modo significativo agli sforzi di efficienza energetica attraverso soluzioni pratiche. I rifiuti elettronici sono diventati una vera minaccia ambientale. Per rispondere a ciò, è necessario un quadro normativo adeguato supportato da strategie e piani d’azione efficaci per la gestione di questi rifiuti. Ciò è particolarmente vero per i paesi africani che sono una discarica per le attrezzature usate provenienti dai paesi avanzati”.

Reyna Ubeda, rappresentante del presidente dell’ITU-T, ha espresso la sua gratitudine alle autorità burkinabé per aver organizzato questo incontro internazionale

“La riflessione sull’economia circolare deve essere approfondita nel contesto africano. Il settore delle TIC può contribuire in modo molto efficace alla riduzione delle emissioni di gas serra a livello globale e in Africa in particolare. I paesi africani sono invitati a condividere esperienze, soprattutto con quelli che hanno esperienze di successo su temi legati alle TIC, all’ambiente e al cambiamento climatico”, si apprende da questo simposio, secondo le dichiarazioni del rappresentante del ministro incaricato della transizione.

Foto di famiglia dei partecipanti

Per quanto riguarda il lavoro del Gruppo Regionale del Gruppo di Studio 5 dell’ITU-T per l’Africa, sono stati presentati e discussi diversi contributi provenienti dai paesi africani.

Ricordiamo che questo simposio è stato organizzato dal Ministero della Transizione Digitale, delle Poste e delle Comunicazioni Elettroniche, in collaborazione con l’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (ITU).

Mamadou ZONGO

Lefaso.net

-

PREV John Mueller annuncia che Google prevede di rimuovere lo strumento di rinnegamento dei collegamenti
NEXT Morte di Bernard Pivot: Fabrice Luchini gli rende un bellissimo omaggio in C à vous (ZAPTV)