La NASA potenzia le capacità di ricerca a livello nazionale con nuovi premi

La NASA potenzia le capacità di ricerca a livello nazionale con nuovi premi
La NASA potenzia le capacità di ricerca a livello nazionale con nuovi premi
-

Una foto di un team di ricercatori dell’Università di Porto Rico-Río Piedras mentre lavora alla scoperta di un sistema di riciclaggio dell’acqua più efficiente da utilizzare nelle missioni spaziali. Il team è composto dai dottorandi Liz Santiago-Martoral, a sinistra, e Alondra Rodriguez-Rolon, e dal loro mentore, il professor Eduardo Nicolau. Uno dei loro esperimenti può essere visto sul bancone a sinistra del gruppo.

Crediti: NASA

La NASA sta assegnando circa 45 milioni di dollari a 21 istituti di istruzione superiore per contribuire a sviluppare capacità di ricerca. I premi sono stati resi possibili grazie alle sovvenzioni MIRO (Minority University Research and Education Project Institutional Research Opportunity) e al programma stabilito per stimolare la ricerca competitiva (EPSCoR), finanziati dall’Ufficio di scienza, tecnologia, ingegneria e matematica (STEM) dell’agenzia. Impegno.

“I premi della NASA per le opportunità di ricerca istituzionale e il programma consolidato per stimolare la ricerca competitiva della NASA aiutano le istituzioni ad alzare il loro livello tecnologico”, ha affermato Torry Johnson, vice amministratore associato dei programmi di coinvolgimento STEM presso la sede della NASA a Washington. “Quando le istituzioni migliorano le proprie capacità e infrastrutture, diventano più competitive nella ricerca, il che apre le porte a preziose esperienze e opportunità”.

Premi MIRO (Institutional Research Opportunity) per progetti di ricerca e istruzione delle minoranze universitarie

Sette istituzioni al servizio delle minoranze riceveranno circa 5 milioni di dollari ciascuna nell’arco di un periodo di cinque anni di prestazioni per progetti che abbracciano una varietà di argomenti di ricerca. Le istituzioni e i progetti da loro proposti sono:

  • Alaska Pacific University di Anchorage – Centro di ricerca e formazione sulle microplastiche dell’Alaska Pacific University
  • California State University di Fullerton – Centro SpaceIgnite per la ricerca e la formazione avanzata sulla combustione
  • City University di New York, Hunter College di New York – NASA-Hunter College Center for Advanced Energy Storage for Space
  • Florida Agricultural and Mechanical University di Tallahassee – Produzione additiva spaziale integrativa: opportunità per lo sviluppo della forza lavoro nella ricerca e nell’istruzione sui materiali correlati alla NASA
  • New Jersey Institute of Technology di Newark – Centro di eccellenza nella ricerca e nell’istruzione sull’eruzione solare alimentato dall’intelligenza artificiale
  • Università di Houston a Houston – Centro dei sistemi spaziali adattivi e per l’ambiente gonfiabile dispiegabile della NASA MIRO
  • Università dell’Illinois a Chicago – Centro per la produzione nello spazio: riciclaggio e lavorazione della regolite

Il premio MIRO della NASA è stato istituito per rafforzare e sviluppare la capacità di ricerca e le infrastrutture delle istituzioni al servizio delle minoranze in aree di importanza strategica e valore per le missioni della NASA e le priorità nazionali.

Premio Programma stabilito per stimolare la ricerca competitiva (EPSCoR).

La NASA stabilisce partenariati con il governo, l’istruzione superiore e l’industria per creare miglioramenti duraturi nelle infrastrutture e nella capacità di ricerca per stati o regioni specifici, migliorando al contempo la competitività nazionale in termini di ricerca e sviluppo. Il programma è rivolto a quelle giurisdizioni che tradizionalmente non hanno partecipato ad attività di ricerca aerospaziale competitiva e correlata all’aerospaziale.

La NASA assegnerà a 14 istituzioni fino a 750.000 dollari ciascuna nel corso di un periodo di attività di tre anni. Le istituzioni premiate e i loro progetti sono:

  • Università del Mississippi nell’Università – Sviluppo di un quadro di analisi della stabilità lagrangiana per strati limite ad alta velocità
  • Università dell’Alabama a Huntsville – Testare la funzionalità e le prestazioni di un rilevatore di grandi aree per STROBE-X
  • Louisiana State University a Baton Rouge – Assemblea colloidale: comprensione dell’assemblaggio di colloidi guidato dal campo elettrico e delle sue applicazioni (Direzione della missione scientifica)
  • West Virginia University di Morgantown – Science Mission Directorate: Portare l’astronomia delle onde gravitazionali nell’era spaziale: modellazione di forme d’onda di nuova generazione di coalescenze binarie di buchi neri per l’analisi dei dati dell’antenna spaziale dell’intererometro laser
  • Università di Porto Rico a San Juan – NASA EPSCoR: Direzione della missione per la tecnologia spaziale/Laboratorio di propulsione a getto: avanzamento delle batterie a base di zolfo ad alta energia e ciclostabili per le missioni spaziali della NASA: un quadro integrato di teoria del funzionale della densità, apprendimento automatico e materiali Innovazione
  • Desert Research Institute, Reno, Nevada – Centro di ricerca Ames della NASA nella Silicon Valley, California: Prospezione e pre-colonizzazione della Luna e di Marte utilizzando robot autonomi con Human-In-The-Loop
  • Oklahoma State University di Stillwater – A.7.4.2 Rilevamento della biofirma dei mondi oceanici del sistema solare utilizzando l’apprendimento automatico guidato dalla scienza
  • Iowa State University di Ames – Johnson Space Center, Ames Research Center: sistema di navigazione non GPS che utilizza telecamere dual star/planetarie per missioni CubeSat lunari e nello spazio profondo
  • Università dell’Alaska Fairbanks a Fairbanks – Glenn Research Center della NASA a Cleveland: L’analogo Alaska – Venere: sintesi del movimento sismico del suolo e del rumore del vento in ambienti estremi
  • Università delle Isole Vergini a Charlotte Amalie – Osservatorio Etelman dell’Università delle Isole Vergini nel dominio dell’era del tempo e dell’astronomia MultiMessenger: preparazione per una nuova era di produttività scientifica
  • University of Hawaii at Manoa a Honolulu – Cubesat per il rilevamento dei cambiamenti climatici delle emissioni transitorie di gas serra
  • Università dell’Idaho a Mosca – Direzione della missione scientifica e Goddard Space Flight Center: miglioramento della modellazione globale dei flussi nelle zone aride mediante una migliore caratterizzazione dell’uso della vegetazione delle risorse di acque profonde utilizzando il recupero della gravità e l’esperimento sul clima della NASA/recupero della gravità e follow-on dell’esperimento sul clima, SWOT e Sistema Informativo Territoriale
  • Università dell’Arkansas a Little Rock – Diodi laser ultravioletti al nitruro AR-III per ambienti difficili, comunicazioni spaziali e rilevamento remoto (Direzione della missione della tecnologia spaziale)
  • South Dakota School of Mines and Technology a Rapid City – Direzione della missione scientifica: recupero dell’umidità del suolo ad alta risoluzione spazio-temporale utilizzando la fusione del deep learning di flussi di dati satellitari multimodali

Entrambi i premi sono stati assegnati tramite le sollecitazioni di impegno dell’Ufficio STEM della NASA. Promuovono l’alfabetizzazione STEM per migliorare e sostenere la capacità delle istituzioni di svolgere ricerca e istruzione legate alla NASA, che supporta direttamente i direttori di missione dell’agenzia.

/Comunicazione pubblica. Questo materiale dell’organizzazione/degli autori di origine potrebbe essere di natura puntuale e modificato per chiarezza, stile e lunghezza. Mirage.News non prende posizioni o schieramenti istituzionali e tutti i punti di vista, posizioni e conclusioni qui espressi sono esclusivamente quelli dell’autore(i). Visualizza integralmente qui.

-

PREV Il telescopio Hubble della NASA cattura il raro e scintillante sistema stellare triplo. Ecco di cosa si tratta
NEXT nove auto bruciate davanti al luogo di culto, aperta un’inchiesta – Libération