Questo quartiere di Nizza ospita l’oro verde dei migliori ristoranti della città

-

Dal 2020, “La Pousseraie” produce microgreens 100% Nizza per gli chef della città e delle Alpi Marittime. Ha appena messo radici a Saint-Roch…

Come simbolo, è a Saint-Roch, un’antica zona fertile dedita all’agricoltura, che i tre fondatori di “La Pousseraie” hanno deciso di trasferire la loro attività l’estate scorsa.

“Avevamo bisogno di più spazio, in una zona dinamica e idealmente situata a Nizzasottolinea Blanche Ducombe, all’origine di questo insolito progetto, insieme a Juliette e Damien Willier.

Il concetto ? Produci microgreens naturali indoor pensati per gli chef dei grandi ristoranti nizzardi. “Si tratta di piantine, tra il seme germinato e il giovane germoglio, che producono in questa fase un picco di energia e sapore, pur essendo molto fini, apprezzato dagli chef stellati.”

In totale, quasi 120 clienti si riforniscono presso “La Pousseraie”, presso rinomati istituti nizzardi come Le Negresco, L’Uzine, Le Plongeoir, Le Millésime O Influenza.

Fattoria al coperto nel cuore di Saint-Roch

“Produciamo coriandolo, senape, nasturzio e persino borragineelenca Blanche Ducombe. Ma anche toona, che rivela un sapore di aglio orsino e nocciola”.

Esaltatori di sapidità che crescono tutto l’anno – “questo ci permette di produrre tanto in estate quanto in inverno, controllando temperatura e umidità” – grazie in particolare alla pratica dell’acquaponica.

“Questo metodo combina la coltivazione delle piante e l’allevamento dei pesci. Gli escrementi di questi ultimi nell’acqua che irrigherà le piante permetteranno alle radici di pompare tutta l’energia di cui hanno bisogno. Le piante poi puliscono l’acqua, che ritorna ai pesci. Questo genera un sacco di risparmi! I nostri chef nizzardi potranno così esaltare i loro piatti.

-

PREV L’IDF annuncia di aver trovato e rimpatriato i corpi di tre ostaggi da Gaza
NEXT Calcio – Ligue 2. Possibile proseguimento, Thomas Callens titolare, Lucas Buades assente…: cosa sapere prima di Rodez