Contro l’inflazione, sementi e piante per coltivare l’orto senza spendere un centesimo

Contro l’inflazione, sementi e piante per coltivare l’orto senza spendere un centesimo
Contro l’inflazione, sementi e piante per coltivare l’orto senza spendere un centesimo
-

È tempo di piantare nell’orto. E se decidessi di iniziare il tuo quest’anno? In Alvernia, un gruppo su Facebook ti permette di scambiare gratuitamente semi e piante per coltivare i tuoi ortaggi, nel tuo giardino o sul tuo balcone, e risparmiare così tanto.

Al supermercato, Stéphanie può ora saltare il reparto delle verdure. Dalla primavera all’autunno, il suo orto gli offre un raccolto abbondante sufficiente al cibo quotidiano. “Cucino i miei prodotti purché freschi oppure li conservo per l’inverno. Li condivido anche con i miei amici. È un vero piacere, sia dire che questo nasce dal lavoro delle nostre mani, sia sapere dove ciò che mangiare viene da”dice questo abitante di Allier.

Da marzo questa cinquantenne, che fa giardinaggio da dieci anni, semina piselli, carote, barbabietole, rucola, ma anche insalate e ravanelli che può già raccogliere. Conserva i semi raccolti nell’orto in appositi contenitori per riutilizzarli di anno in anno. Gratuito e facile, è anche una moneta di scambio tra giardinieri. “Appena posso cambio con qualcos’altro. Questo mi permette di avere nuovi prodotti, in particolare varietà locali o antiche, più resistenti”continua.

I gruppi su Facebook consentono di mettere in contatto i barattoli dal pollice verde nella stessa regione. In Alvernia, Vanessa ha creato “Baratto, semi, frutta, verdura, piante, uova in 03,63,43,15 e 23” nel 2017. Oggi conta più di 1.200 membri.

L’idea prese piede molto rapidamente e il numero dei membri aumentò rapidamente. Il gruppo è attivo dalla primavera all’autunno, scambiandosi prima i semi, poi le piante e poi le verdure o i frutti. Ti permette anche di incontrare nuovi vicini.

Vanessa

Ideatore del gruppo di baratto tra giardinieri

La popolarità del gruppo è aumentata negli ultimi tempi. Il baratto è sempre esistito, c’è una rinascita di interesse? Difficile dire se c’entri l’aumento dei prezzi dei prodotti alimentari. “Considerando il costo della verdura nei negozi, è ovvio che questo fa risparmiare”, stima Vanessa, che commercia principalmente piante e verdure mature. L’estate scorsa ha potuto utilizzare i pomodori appena raccolti per le sue zucchine in eccesso.

>>

Quando c’è un raccolto abbondante, come questi pomodori nell’orto di Vanessa l’estate scorsa, i barattatori sono soliti scambiarne alcuni.

©Foto Vanessa B

In questo ambiente le donazioni sono frequenti. Molti giardinieri hanno iniziato incoraggiati da alcuni semi offerti da un amico. È possibile iniziare con piante aromatiche o piccoli frutti sul balcone.

Fiori, lamponi o menta, ad esempio, si moltiplicano rapidamente e sono quindi molto facili da scambiare. Molti barattoli li offrono. Non vale la pena acquistarli in un garden center.

Stefania

Appassionato di giardinaggio

Esistono anche tecniche di propagazione vegetativa per ottenere un nuovo ortaggio da un nocciolo o da un fusto. Sta a te provare! Dovrete poi attendere che le piante siano ben radicate prima di rimuoverle per metterle in vaso e scambiarle. Avranno così una ripresa migliore. Ricordatevi di conservare tutte le informazioni: nome della specie in francese, se possibile in latino e data di raccolta dei semi. “È bello realizzare il giardino all’aperto, soprattutto in Alvernia, dove i suoni della natura sono molto rilassanti… Ma è un lavoro”riconosce Stéphanie il cui giardino è costellato di piante che poi trasforma in macerati oleosi per realizzare cosmetici.

Per fare trading è meglio non avere un’idea precisa della nostra ricerca. “È un sistema che lavora molto sulle opportunità. A volte abbiamo sorprese con piante che sono in cattive condizioni e non decollano. L’ultima volta ho scambiato le piante di basilico con la verbena odorosa ma ho finito con la melissa. Le persone si scambiano ciò che hanno e non sempre troviamo ciò che abbiamo in mente”, avverte Stéphanie. Per evitare qualsiasi rischio di diffusione di malattie, si consiglia di mettere i nuovi arrivati ​​in vasi separati, una sorta di quarantena.

>
>

L’orto di Stéphanie, qui il 9 maggio, le permette di avere verdure tutto l’anno.

© Foto Stéphanie S

Se desideri una varietà specifica, è possibile pubblicare un annuncio di ricerca specificando direttamente cosa offri in cambio. Altrimenti, partecipa agli scambi di piante organizzati nella tua regione da comunità, associazioni o privati ​​appassionati. Ad Allier, ad esempio, la città di Hérisson ospita il 19 maggio una festa delle piante. Altro appuntamento in programma: il 26 maggio, a Chambon-sur-Lignon, nell’Alta Loira, per ritrovare arbusti, piante rare e aromatiche. Potete trovare ulteriori date per le fiere delle piante in Alvernia qui.

-

PREV Il consiglio di amministrazione di Syringa affronta la necessità di una ristrutturazione multimilionaria | Notizia
NEXT Canada e Stati Uniti combattono l’aumento degli affitti nella battaglia sull’inflazione globale