RIGIOCARE. Guerra in Ucraina: Zelenskyj licenzia il capo della sicurezza dopo l’annuncio di un complotto russo contro di lui

RIGIOCARE. Guerra in Ucraina: Zelenskyj licenzia il capo della sicurezza dopo l’annuncio di un complotto russo contro di lui
RIGIOCARE. Guerra in Ucraina: Zelenskyj licenzia il capo della sicurezza dopo l’annuncio di un complotto russo contro di lui
-

22:41

Questa è la fine di questa diretta, grazie per averci seguito.

20:50

Zelenskyj licenzia il capo della sicurezza dopo l’annuncio di un complotto russo contro di lui

Volodymyr Zelenskyj ha licenziato il suo capo della sicurezza personale, secondo un decreto emesso giovedì, due giorni dopo che le autorità ucraine avevano affermato di aver sventato un complotto russo per assassinare il presidente ucraino e diversi alti ufficiali militari. Volodymyr Zelenskyj ha firmato un decreto per “rimuovere Sergei Leonidovich Rud dal suo incarico di capo del Dipartimento di Protezione dello Stato dell’Ucraina”, secondo questo testo.

18:34

Attacchi ucraini uccidono due persone nelle regioni di confine con la Russia

Due attacchi ucraini separati hanno ucciso giovedì due donne nelle regioni di confine russe di Belgorod e Kursk, hanno annunciato i rispettivi governatori, poiché tali attacchi sono aumentati negli ultimi mesi. Il governatore della regione di Kursk, Roman Starovoit, ha detto che un residente è stato ucciso e un altro ferito da un “bombardamento” ucraino sul villaggio di Tiotkino, molto vicino al confine. Vyacheslav Gladkov, capo della regione di Belgorod, gli ha detto che un attacco ucraino aveva ucciso un abitante del villaggio di Novaya Tavoljanka, anch’esso molto vicino all’Ucraina.

14:25

Volodymyr Zelenskyj licenzia il generale

Con un decreto pubblicato giovedì 9 maggio, Volodymyr Zelenskyj ha licenziato mercoledì il generale dal servizio militare a causa del suo “stato di salute”.

14:18

L’ex comandante dell’esercito ucraino diventa ufficialmente ambasciatore nel Regno Unito

L’ex comandante in capo dell’esercito ucraino Valery Zalouzhny, sostituito a febbraio e molto popolare, è stato nominato ufficialmente giovedì ambasciatore nel Regno Unito, alleato chiave di Kiev nella guerra contro la Russia, ha annunciato la presidenza. Secondo questo documento, il presidente Volodymyr Zelenskyj ha firmato un decreto sulla nomina di Valery Zaluzhny alla carica di ambasciatore. È stato soprannominato il “generale di ferro” per aver sventato il piano iniziale del Cremlino di mettere in ginocchio Kiev nel giro di pochi giorni. Tuttavia, a febbraio è stato licenziato dal presidente Zelenskyj in mezzo alle forti tensioni tra i due uomini.

14:02

L’Ucraina rivendica un attacco di droni contro una raffineria russa a 1.200 km dal suo confine

L’Ucraina ha colpito con un drone una raffineria russa nella repubblica del Bashkortostan, a una distanza record di quasi 1.200 km dal suo confine, ha detto giovedì una fonte del settore della difesa ucraino. “Un drone a lungo raggio ha fatto ‘visita’ nella repubblica del Bashkortostan, dove ha colpito la raffineria Neftekhim Salavat (del colosso russo) Gazprom”, situata nella città di Salavat, ha detto la fonte.

11:20

Due ministri ucraini si sono dimessi

Due ministri del governo di Volodymyr Zelenskyj sono stati licenziati. Il primo è il ministro delle Infrastrutture Oleksandr Kubrakov, il secondo è il ministro dell’Agricoltura Mykola Solsky. Il ministro dell’Agricoltura è accusato dall’Agenzia anticorruzione di essersi appropriato di terreni appartenenti allo Stato per 4 anni, prima del suo ingresso al governo.

10:46

Due morti in Ucraina durante i bombardamenti russi, dicono le autorità locali

Due persone sono state uccise dai bombardamenti russi a Nikopol, nel sud dell’Ucraina, hanno annunciato giovedì le autorità ucraine. Le vittime sono un uomo di 62 anni e una donna di 65 anni. La città di Nikopol è regolarmente bersaglio di attacchi da parte dell’esercito russo, a causa della sua posizione sulla riva sinistra del fiume Dnepr.

Una casa distrutta dai bombardamenti russi a Nikopol.
Facebook Сергій Лисак
09:35.

Le forze nucleari strategiche russe sono “sempre” in allerta, avverte Vladimir Putin

Le forze nucleari strategiche russe sono “sempre” pronte al combattimento, ha sottolineato giovedì Vladimir Putin durante il suo discorso sulla Piazza Rossa per la parata militare del 9 maggio, in mezzo alle tensioni legate al conflitto in Ucraina. “La Russia farà di tutto per evitare uno scontro globale. Ma, allo stesso tempo, non permetteremo a nessuno di minacciarci. Le nostre forze strategiche (nucleari) sono sempre in allerta”, ha dichiarato il presidente russo.

07:42.

Attacco ucraino a Belgorod: almeno otto feriti

Almeno otto persone sono rimaste ferite nella notte tra mercoledì e giovedì in un attacco aereo ucraino contro la città russa di Belgorod e i suoi dintorni, ha annunciato su Telegram il governatore regionale Vyacheslav Gladkov. Situata vicino al confine con l’Ucraina, Belgorod è regolarmente presa di mira da attacchi di droni esplosivi ucraini. Il 30 dicembre 2023 la città è stata colpita dal più sanguinoso attacco sul suolo russo dall’inizio dell’offensiva di Mosca, provocando 25 morti e un centinaio di feriti.

07:26.

La Russia celebra oggi il “Giorno della Vittoria”.

La Russia si prepara a celebrare il suo “Giorno della Vittoria” questo giovedì, 9 maggio, sotto stretta sorveglianza. Queste celebrazioni commemorano la resa della Germania nazista nella seconda guerra mondiale.

Leggi anche:
Guerra in Ucraina: perché la Russia si prepara a celebrare il suo “Giorno della Vittoria” sotto stretta sorveglianza

07:09.

Londra espellerà l’addetto alla difesa russo, accusato di spionaggio

Il Regno Unito espellerà l’addetto alla difesa russo nel Regno Unito, descritto da Londra come un “ufficiale non dichiarato dell’intelligence militare”, ha annunciato mercoledì il ministro degli Interni James Cleverly. Ha anche annunciato “nuove restrizioni sui visti diplomatici russi”, inclusa la limitazione del tempo che i diplomatici russi possono trascorrere nel Regno Unito. Un addetto alla difesa è un membro delle forze armate che presta servizio in un’ambasciata e che rappresenta il settore della difesa del proprio Paese all’estero.

07:05.

Come utilizzerà l’Europa le risorse russe?

Secondo il piano adottato, il 90% dei proventi sequestrati andrà allo European Peace Facility (EFF), che finanzia l’acquisto di armi, e il restante 10% andrà al bilancio dell’UE per rafforzare le capacità dell’industria della difesa ucraina. La stragrande maggioranza di questi beni russi congelati si trovano in Belgio, dove sono amministrati da Euroclear, un’organizzazione internazionale di deposito di fondi. L’anno scorso questo gruppo è riuscito a ricavare entrate per un totale di 4,4 miliardi di euro, una somma tassata dallo Stato belga come imposta sulle società. Il Belgio si è impegnato a ridistribuire tutte le entrate fiscali all’Ucraina.

07:03.

Accordo “di principio” dei Ventisette per l’utilizzo dei beni russi congelati

Mercoledì i Ventisette hanno raggiunto un accordo “di principio” sull’utilizzo dei profitti dei beni russi congelati nell’Unione europea per armare l’Ucraina. Accordo questo, che dovrà ancora essere confermato a livello dei ministri Ue. “Questo denaro verrà utilizzato per sostenere la difesa militare e la ricostruzione dell’Ucraina”, ha detto la presidenza belga dell’UE su X dopo un incontro con gli ambasciatori degli Stati membri. “Non potrebbe esserci simbolo più potente”, ha subito salutato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, anche lei su X.

Accolgo con favore l’accordo politico di oggi sulla nostra proposta di utilizzare i proventi delle attività russe immobilizzate per l’Ucraina.

Non potrebbe esserci simbolo più forte e utilizzo migliore per quei soldi che rendere l’Ucraina e tutta l’Europa un posto più sicuro in cui vivere. https://t.co/zGQMVAKAMt

— Ursula von der Leyen (@vonderleyen) https://twitter.com/vonderleyen/status/1788209948637135137?ref_src=twsrc%5Etfw

07:01.

Restrizioni elettriche mercoledì sera in Ucraina

L’Ucraina ha implementato restrizioni sull’elettricità dopo un “massiccio” attacco russo mercoledì 8 maggio. La compagnia elettrica nazionale Ukrenergo ha limitato la fornitura di energia alle industrie e alle imprese tra le 18:00 e le 23:00. Ukrenergo ha invitato gli ucraini a limitare il consumo di elettricità per evitare tagli di emergenza. Per la quinta volta dal 22 marzo l’esercito russo ha effettuato attacchi contro la rete energetica e l’industria militare dell’Ucraina. La Russia ha affermato che ciò è avvenuto in risposta agli attacchi di Kiev contro le proprie strutture.

07:00.

Benvenuti nella nostra diretta

Segui tutte le notizie dalla guerra in Ucraina in diretta, questo giovedì 9 maggio 2024.

-

PREV L’ex aiutante di Trump racconta come dettava i tweet
NEXT “La scena mi ha disgustato”: il comportamento di Maxence (Secret Story) infastidisce molto gli internauti che vogliono vederlo uscire allo scoperto