Leon Draisaitl assente dagli allenamenti; gli Oilers mantengono il mistero sul suo stato di salute

Leon Draisaitl assente dagli allenamenti; gli Oilers mantengono il mistero sul suo stato di salute
Leon Draisaitl assente dagli allenamenti; gli Oilers mantengono il mistero sul suo stato di salute
-

VANCOUVER | I crampi e i problemi all’attrezzatura di Leon Draisaitl potrebbero essere stati più gravi del previsto.

L’attaccante degli Edmonton Oilers non si è allenato con i compagni giovedì pomeriggio alla Rogers Arena di Vancouver, il giorno dopo la sconfitta per 5-4 subita nella prima partita.

Gli Oilers hanno fornito pochi dettagli sul significato dell’infortunio di Draisaitl o sulla sua potenziale assenza, menzionando solo che il suo caso sarebbe stato rivalutato su base giornaliera.

Ricordiamo che Draisaitl è uscito dal gioco e ha saltato gli ultimi otto minuti del secondo periodo. E’ poi tornato nel terzo periodo, ma è apparso, in alcune occasioni, infastidito.

Dopo la partita, l’allenatore degli Oilers ha minimizzato l’assenza del suo no 29 spiegando che aveva avuto a che fare con crampi e problemi con l’attrezzatura.

“Non importa cosa accadrà domani, abbiamo ciò di cui abbiamo bisogno internamente per portare a termine il lavoro. Tutti sono in grado di subentrare e occupare un altro ruolo”, ha assicurato Ryan Nugent-Hopkins sulla possibilità di giocare senza il grande centro tedesco durante la partita n.o 2.

Contrastare ancora McDavid?

L’assenza di Draisaitl metterebbe ancora più pressione sulle spalle del capitano Connor McDavid, che non è riuscito a dirigere un solo tiro in rete nella partita di mercoledì, la prima per lui in carriera nei playoff, nei suoi 55 anni.e partita di playoff.

McDavid ha comunque concluso la partita con un assist ed è stato sul ghiaccio per tre dei quattro gol della sua squadra.

Resta il fatto che i Canucks sono riusciti soprattutto a contenere, per quanto possibile, lo slancio dei 97.

“Penso che i nostri attaccanti abbiano fatto un buon lavoro nel mettersi davanti a loro e a loro [le trio de McDavid] impedirgli di prendere velocità. Sono così bravi a trovare aperture in mezzo al ghiaccio che è difficile per i difensori. Quindi è iniziato con gli attaccanti che si sono assicurati di stare in piedi e di non concedere loro un altro secondo per guadagnare velocità”, ha detto il difensore Carson Soucy, la cui coppia formata con Tyler Myers doveva compiere la missione di rallentare il primo passo degli Oilers. linea in diverse occasioni.

L’allenatore Rick Tocchet ha poi offerto un’interessante spiegazione su quello che crede sia il modo migliore per difendersi da McDavid.

“Abbiamo bisogno che i nostri attaccanti e difensori vadano avanti e non indietro. Non puoi difenderti da Connor McDavid pattinando all’indietro quindi non importa in quale posizione ti trovi, devi trovare un modo per posizionarti per pattinare in avanti se vuoi essere in grado di contrastarlo adeguatamente ».

Ritorna sulla terra

Che Draisaitl fosse presente o meno non ha avuto molta importanza per i Canucks, che hanno avuto un giorno libero giovedì dopo l’emozionante vittoria di mercoledì. Ciò ha costretto alcuni giocatori ad andare a letto un po’ più tardi del previsto a causa dell’adrenalina data da questa vittoria in extremis.

“Ci sono volute diverse ore prima che l’adrenalina diminuisse”, ha assicurato il difensore. Probabilmente è stata l’arena più rumorosa in cui abbia mai giocato quando abbiamo segnato il quarto e il quinto gol. In panchina non si sentiva più niente”.

Per Rick Tocchet ora bisognerà tornare velocemente sulla terra.

“Quando provi emozioni così forti, è difficile tornare con i piedi per terra. Si arriva con l’esperienza ma sono convinto che questo gruppo sia già tornato sulla terra e sappia che quello che abbiamo vissuto ieri è stato grandioso ma che c’è ancora molta strada da fare”.

-

PREV E se le cliniche private non scioperassero il 3 giugno? La speranza che l’ultimo round di negoziati abbia successo
NEXT “Era simpatico, solare e tanto intelligente”: chi è il giovane morto martedì sera dopo una caduta dai bastioni di Antibes