Valérie Plante afferma di non avere nulla a che fare con la sospensione dell’ex capo della SPVM Philippe Pichet

Valérie Plante afferma di non avere nulla a che fare con la sospensione dell’ex capo della SPVM Philippe Pichet
Valérie Plante afferma di non avere nulla a che fare con la sospensione dell’ex capo della SPVM Philippe Pichet
-

La sindaca di Montreal, Valérie Plante, assicura di non avere nulla a che fare con la sospensione di Philippe Pichet dall’incarico di capo della polizia nel 2017 dopo una denuncia devastante.

Non avevo alcun ruolo [dans la transaction] perché non sono né un avvocato né una risorsa umana”, ha assicurato Valérie Plante giovedì mattina al tribunale di Montreal.

Da lunedì, Philippe Pichet cerca di dimostrare di essere stato vittima di un “licenziamento mascherato” quando è stato sospeso dal suo incarico di capo del servizio di polizia della città di Montreal (SPVM) a seguito di una devastante indagine amministrativa sulle forze di polizia nel 2017. .

Era stato nominato capo delle forze di polizia due anni prima.

L’ex grande capo della polizia di Montreal è stato sospeso dallo stipendio prima di lasciare definitivamente ufficialmente il suo incarico nel giugno 2018, a seguito di un accordo con la città.

“Non avevo alcun ruolo [dans la transaction] perché non sono né un avvocato né un esperto di risorse umane”, ha sostenuto Valérie Plante durante la sua testimonianza.

Secondo l’accordo, il signor Pichet è rimasto alle dipendenze delle forze di polizia, ma è stato in congedo per malattia per molti mesi, prima di andare definitivamente in pensione lo scorso novembre.

Molle multiple

Colui che dice di essere stato “umiliato” e “gettato sotto l’autobus” da allora ha moltiplicato i ricorsi legali per “cercare la verità”.

Il signor Pichet, rappresentato dal signor Daniel Rochefort, si avvale attualmente della legge sulla polizia, che gli consente di essere ascoltato “in ultima istanza” da tre giudici della Corte del Quebec.

Se vincesse la causa, questo gli aprirebbe diverse porte, facilitando sicuramente la ricerca di un risarcimento.

Allo stesso tempo, Philippe Pichet ha intentato una causa da 2,9 milioni di dollari nel 2021 contro la città di Montreal. Tuttavia non vi è stato alcun seguito in quanto l’ex numero uno della polizia di Montreal non aveva rispettato i termini amministrativi.

L’ex capo della SPVM ha inoltre presentato due denunce di molestie psicologiche al Tribunale del lavoro amministrativo contro la città di Montreal. Valérie Plante, che doveva testimoniare lì, si è poi accontentata di risposte simili a quelle ascoltate giovedì.

Il processo è previsto per un’altra settimana. Altre personalità influenti del mondo municipale, tra cui l’ex sindaco della metropoli Denis Coderre e il vicedirettore generale della Città di Montreal, Martin Prud’homme, dovrebbero eventualmente essere ascoltati nei prossimi giorni. Tuttavia, molti hanno già fatto sapere che cercheranno di annullare la citazione in giudizio.

Seguiranno maggiori dettagli…

Hai qualche informazione da condividere con noi su questa storia?

Scrivici a o chiamaci direttamente al 1 800-63SCOOP.

-

PREV LIVE – Brest per la Champions League, Lorient per l’improbabile ritenzione: segui l’ultima giornata di Ligue 1
NEXT GAFI, Interpol e UNODC chiedono misure urgenti per prendere di mira i profitti della criminalità organizzata transnazionale