Trump mette a tacere il processo per soldi: gli avvocati della difesa attaccano la credibilità di Stormy Daniels

-

NEW YORK (AP) – Stormy Daniels tornerà sul banco dei testimoni giovedì nel processo segreto di Donald Trump mentre la difesa cerca di minare la credibilità dell’attore porno. testimonianza salace sul loro presunto incontro sessuale e sul denaro che le era stato pagato per mantenere il silenzio.

Il processo contro l’ex presidente riprende con gli avvocati della difesa che interrogano Daniels, il cui conto è fondamentale al caso dei pubblici ministeri che accusano Trump di aver pianificato di influenzare illegalmente la campagna presidenziale del 2016 sopprimendo storie poco lusinghiere su di lui.

Cosa sapere sul processo del silenzio di Trump:

Trump ha assistito in aula mentre Daniels per ore martedì descriveva un incontro sessuale inaspettato che lei dice di aver avuto nel 2006. Trump nega che abbiano mai fatto sesso. Eppure, un decennio dopo, l’allora avvocato di Trump, Michael Cohen, la pagò per rimanere in silenzio nelle ultime settimane della campagna presidenziale.

La testimonianza di Daniels è stata un momento straordinario in quello che potrebbe essere l’unico procedimento penale contro il presunto candidato presidenziale repubblicano andare in tribunale prima che gli elettori decidano a novembre se rimandarlo alla Casa Bianca. Trump si è dichiarato non colpevole, nega ogni addebito e si è presentato come vittima di un sistema giudiziario politicamente contaminato che lavora per negargli un altro mandato.

type="image/webp">> type="image/webp">> type="image/webp">>>>>>>>

L’ex presidente Donald Trump, seguito dal suo avvocato Todd Blanche, cammina per parlare con i giornalisti dopo lo svolgimento del processo della giornata, martedì 7 maggio 2024, a New York. (Sarah Yenesel/Foto della piscina tramite AP)

Gli avvocati di Trump hanno cercato di dipingere Daniels come un bugiardo ed estorsore che sta cercando di abbattere l’ex presidente dopo aver ricavato denaro e fama dalla sua storia su di lui. Daniels a volte si è intromessa di fronte a domande mirate, negando con forza l’idea di aver tentato di estorcere Trump.

“Ho ragione nel dire che odi il presidente Trump?” ha chiesto a Daniels l’avvocato difensore Susan Necheles.

“Sì”, ha riconosciuto.

Trump si accigliò e scosse la testa durante gran parte della descrizione di Daniels del loro presunto incontro sessuale dopo aver incontrato Trump in una gita di golf di celebrità sul Lago Tahoe nel 2006, dove gli sponsor includevano lo studio di film per adulti dove lavorava. Ad un certo punto, il giudice ha detto agli avvocati della difesa durante una conversazione laterale – fuori dalla portata della giuria e del pubblico – che poteva sentire Trump “imprecare in modo udibile”.

“Vi parlo qui in panchina perché non voglio metterlo in imbarazzo”, ha detto il giudice Juan M. Merchan agli avvocati di Trump, secondo una trascrizione del procedimento.

Un aggiornamento sui principali attori e testimoni del processo segreto di Trump

type="image/webp">> type="image/webp">> type="image/webp">>>>>>>>
type="image/webp">> type="image/webp">> type="image/webp">>FILE - Il candidato presidenziale repubblicano, l'ex presidente Donald Trump, reagisce a una manifestazione elettorale a Freeland, Michigan, 1 maggio 2024. Trump rimane bloccato in aula ad ascoltare dettagli salaci di una relazione che nega. Ma un altro spettacolo si sta svolgendo mentre iniziano le sue prove per la vicepresidenza. La dinamica è stata messa in mostra durante il fine settimana durante una raccolta fondi nel suo club di Mar-a-Lago che è servita anche come audizione per il vicepresidente. (Foto AP/Paul Sancya, file)>>>>>>

Per la prima volta nel processo, la difesa ha spinto per un errore giudiziario martedì sulla testimonianza dettagliata di Daniels, definendola “estremamente pregiudizievole”. Il giudice ha negato la richiesta, in parte accusando la difesa di non essersi opposta con più vigore durante il test per impedirle di fornire più dettagli di quanto avrebbe dovuto.

Trump è accusato di 34 capi di imputazione per falsificazione di documenti aziendali interni della Trump Organization. Le accuse derivano da fatture e assegni che erano considerati spese legali nei registri della Trump Organization, quando i pubblici ministeri affermano che i pagamenti erano in gran parte rimborsi a Cohen per il pagamento di 130.000 dollari in denaro nascosto a Daniels.

type="image/webp">> type="image/webp">> type="image/webp">>L'ex presidente Donald Trump, con il suo avvocato Todd Blanche, parla ai giornalisti dopo lo svolgimento del processo della giornata, martedì 7 maggio 2024, a New York. (Sarah Yenesel/Foto della piscina tramite AP)>>>>>>

L’ex presidente Donald Trump, con il suo avvocato Todd Blanche, parla ai giornalisti dopo lo svolgimento del processo della giornata, martedì 7 maggio 2024, a New York. (Sarah Yenesel/Foto della piscina tramite AP)

Le testimonianze finora hanno chiarito che al momento del pagamento a Daniels, Trump e la sua campagna erano scossi dalla pubblicazione, nell’ottobre 2016, della filmati mai visti prima di “Access Hollywood” del 2005 in cui si vantava di aver afferrato i genitali delle donne senza il loro permesso.

I pubblici ministeri hanno sostenuto che la tempesta politica sul nastro “Access Hollywood” ha spinto Cohen a pagare Daniels per impedirle di rendere pubbliche le sue affermazioni che potrebbero danneggiare ulteriormente Trump agli occhi delle elettori donne.

Gli avvocati di Trump hanno cercato di dimostrare che Trump stava cercando di proteggere la sua reputazione e la sua famiglia – non la sua campagna – proteggendoli da storie imbarazzanti sulla sua vita personale.

-

PREV Barron Trump scelto per essere un delegato della Florida alla Convention nazionale repubblicana
NEXT Dove vedere il motocross sidecar cross questo giovedì 9 maggio?