Austin Animal Center crea un elenco di collocamenti urgenti

Austin Animal Center crea un elenco di collocamenti urgenti
Austin Animal Center crea un elenco di collocamenti urgenti
-

AUSTIN, Texas L’Austin Animal Center ha diversi cani di taglia medio/grande in un elenco di collocamento urgente nella speranza che questi animali vengano adottati il ​​prima possibile.

Blitz, Binkles, Bella e Okra sono solo alcuni dei nomi pubblicati nell’elenco dei posizionamenti urgenti dell’Austin Animal Center (AAC).

“Si tratta di cercare di ottenere una collocazione per questi cani, in modo che l’eutanasia non sia sul tavolo”, ha affermato Kelsey Cler, responsabile marketing e comunicazione dell’AAC.

L’AAC ha attualmente 29 cani nell’elenco.

L’elenco include cani che hanno soggiorni di ricovero più lunghi o determinati problemi comportamentali. Questi cani rischiano di essere spostati perché non c’è spazio nel rifugio e non vogliono essere costretti a sopprimere questi animali solo per fare spazio. Cler con AAC dice che sembra che si potrebbe arrivare a quel punto.

“Ci sentiamo un po’ come se fossimo tra l’incudine e il martello. Ad aprile, abbiamo accolto 71 cani in più di quelli che ne abbiamo liberati. Semplicemente non vediamo il tipo di livelli di adozione adottiva che abbiamo nel passato, e ciò ha portato essenzialmente ad un collo di bottiglia di cani di taglia medio-grande”, ha detto Cler.

ALTRE NOTIZIE SU ANIMALI E ANIMALI

Cler dice che il rifugio è al completo da anni e non è dove speravano di essere.

“L’eutanasia è sempre l’ultima risorsa e abbiamo fatto un sacco di cose per cercare di evitare di arrivare a quel punto”, ha detto.

Dice che l’Austin Animal Center ha rinunciato alle tasse di adozione dal giugno 2023, offrendo incentivi monetari ai partner di salvataggio per portare i cani e, proprio la scorsa settimana, il rifugio ha inviato 24 cani in strutture di supporto per fare spazio. Sfortunatamente, dice che non è ancora abbastanza.

L’elenco è l’ultima risorsa, ma Cler afferma che al momento non si tratta di una condanna a morte e che il rifugio è tenuto a emettere un preavviso di 48 ore se la situazione cambia.

“Speriamo davvero di non dover andare lì”, ha detto.

ALTRE NOTIZIE DA AUSTIN

L’Austin Animal Center continua i suoi sforzi. Al momento ha solo una sede a East Austin, ma il personale spera di cambiarla perché città di dimensioni simili ne hanno più.

Lo staff spera anche che i leader della città approvino un budget promettente la prossima estate a favore del rifugio per animali. Fino ad allora, la richiesta di aiuto da parte del pubblico continua.

“Non siamo ancora dovuti arrivare al punto in cui dobbiamo prendere quelle decisioni difficili. E speriamo davvero di non arrivare mai a quel punto”, ha detto Cler.

-

PREV Gli attivisti accolgono con favore la richiesta di “visita urgente al sito” nella lunga fila di marciapiedi
NEXT Una vecchia macchina da stampa litografica riprende vita, “non credo che al mondo si possa trovare un posto così”