Festa dell’Europa – France Bleu

Festa dell’Europa – France Bleu
Festa dell’Europa – France Bleu
-

Ciao / addio-siatz Géraud Delbès! Questa mattina a Qu’es Aquò ci interessa la Festa dell’Europa. Come si pronuncia la parola Europa in occitano?

Europa. E dell’Europa, e non parliamo di quello che è successo dopo le elezioni europee del 9 giugno. Franz, hai capito? Di Europa se ne parla in questo momento con le elezioni europee che si svolgeranno il 9 giugno, il che significa che questa Giornata dell’Europa assume tutto il suo significato. Alavetz, qual è il legame tra l’Europa e la nostra storia? Qual è il legame tra l’Europa e la lingua occitana (una piccola idea di Franz)? L’area linguistica occitana comprende una trentina di dipartimenti nel sud della Francia (lenga nòstra è quindi parlata oltre i confini amministrativi della Regione Occitania) ma è parlata anche in Spagna e in Italia.

In Spagna e Italia?

Assolutamente, a sud dell’Alta Garonna, a sud di Comminges, si trova la Val d’Aran (il vath di Aran), un piccolo territorio situato in Spagna (e che appartiene alla Generalitat de Catalonha). La sua capitale è Vielha. In questa piccola valle dei Pirenei si parla l’occitano (aranese guascone, molto vicino al Comminge guascone), oltre al catalano e allo spagnolo. Queste sono le 3 lingue ufficiali della Val d’Aran. Alavetz, autescòps, aquera val que èra extremada, isolata / anticamente, la Val d’Aran era isolata ma dall’apertura del tunnel di Vielha nel 1948, questa valle comunica con il resto della Catalogna.

E si parla occitano anche in Italia?

Sì, in una decina di valli situate tra Piemonte e Liguria. Lì si pratica l’occitano alpino (vivaro-alpino). Sempre in Italia si parla anche il Gardiol, una varietà di occitano, presente in Calabria, a Guardia Pielmontese e che si spiega con l’emigrazione di una comunità vodese dal Piemonte nel XV secolo. Insomma, più che una lingua regionale/ma una lingua regionale, l’occitano è una lingua europea (anche l’occitano è una lingua europea). Infine, per completezza, esiste una Carta europea per le lingue regionali o minoritarie, che mira a tutelare lingue come l’occitano. La Francia ha firmato questa Carta ma non l’ha ratificata.

-

PREV Nuovo sistema di controllo delle frontiere Ue: Eurostar cerca di rassicurare
NEXT Necrologi – Montceau Notizie