Non tutto è perduto, questo segno mostra che la tua pianta può essere salvata

-

Se la tua pianta non è in buone condizioni non separartene, molto spesso può ritornare in buona salute con pochi gesti.

Le piante sono particolarmente apprezzate perché apportano un tocco di verde e colore e sono diventate addirittura un elemento decorativo essenziale nei nostri interni. Sfortunatamente, anche se ti prendi cura di loro, a volte le tue piante preferite appassiscono e muoiono. Una foglia che ingiallisce o secca, una pianta che perde le foglie, steli stanchi… Questi problemi sono comuni. Niente panico, non rassegnarti a sbarazzartene subito! Con un po’ di cura e attenzione, spesso è possibile salvare una pianta in difficoltà e darle nuova vita.

Il primo passo per salvare una pianta in difficoltà è capire cosa c’è che non va e individuare i segni di vita. Esamina attentamente la pianta per individuare eventuali segni di malattia o stress. Le foglie sono appassite, ingiallite o cadenti? Ci sono macchie o segni di parassiti? La tua pianta mostra ancora segni di vita? Ha ancora le foglie verdi? Germogli sani? Gli steli sono flessibili? Se è così, è un buon segno.

© Justyna – stock.adobe.com

Le foglie della tua pianta sono ingiallite o marroni? La terra è bagnata? La causa potrebbe essere l’eccessiva irrigazione. Dovrai quindi rinvasare la tua pianta con terreno asciutto e un vaso dotato di fori nella parte inferiore per garantire un buon drenaggio. Successivamente dovrai adattare l’irrigazione in base alla tua pianta.

Se, al contrario, le foglie della tua pianta verde sono secche, accartocciate e imbrunite e la terra non tocca più i bordi del vaso, è perché la tua pianta ha sete e non l’hai annaffiata abbastanza. Inizia rimuovendo le foglie secche, quindi fai un bagno alla tua pianta lasciando, ad esempio, immergere il vaso in un po’ d’acqua nel lavandino. Puoi anche spruzzare un po’ d’acqua sulle foglie. Successivamente, dovrai adottare un buon programma di irrigazione. Inizia annaffiando la pianta ogni giorno con un po’ d’acqua per riportarla delicatamente in vita, quindi riprendi il ritmo di irrigazione adatto alla tua pianta.

Se la tua pianta è in cattive condizioni e tuttavia non l’hai annaffiata troppo o non abbastanza, potrebbe essere un problema di luce. Dovrai spostare la tua pianta. Forse la tua pianta verde era in pieno sole e le sue foglie sono bruciate. Ma attenzione, non metterlo nemmeno in un luogo troppo buio. Spesso la posizione migliore è in una stanza molto luminosa, senza luce solare diretta sulle foglie.

Se, nonostante tutto, la tua pianta non è in buona forma, potrebbe esserlo hanno bisogno di nutrienti per rimanere sani e prosperare. Considera l’idea di fornire un fertilizzante bilanciato, soprattutto in primavera. Assicurati di seguire le indicazioni sulla confezione e di non sovralimentare, poiché ciò potrebbe causare più danni che benefici!

Infine, fai attenzione ai parassiti e alle possibili malattie. Alcune specie di piante sono particolarmente apprezzate dai piccoli parassiti. Questi possono indebolire rapidamente una pianta già in difficoltà. È quindi importante agire. Fai attenzione ai parassiti come afidi o cocciniglie, nonché ai segni di malattie fungine o batteriche che possono colpire le foglie. Se necessario, potrete poi trattare la pianta con prodotti adeguati per eliminare parassiti e malattie.

-

PREV due incontri per condividere balli in piazza
NEXT cosa sappiamo della rissa tra tifosi del PSG e dell’OL per un pedaggio – Libération