Champions League: il Real Madrid batte il Bayern Monaco e in finale affronterà il Dortmund (video)

Champions League: il Real Madrid batte il Bayern Monaco e in finale affronterà il Dortmund (video)
Descriptive text here
-

DGià vincitore per 1-0 sul PSG all’andata, il Borussia Dortmund è stato invitato alla finale di Champions League per la prima volta dal 2013 vincendo 0-1 al Parco dei Principi martedì sera. Il 1° giugno a Wembley, Borussen affronterà il Real Madrid.

Autore di uno sprint finale incredibile, il club madrileno, in vantaggio sin dal gol di Davies al 68esimo, ha travolto il Bayern grazie alla doppietta di Joselu, la prima all’88esimo, la seconda tre minuti dopo. Dopo aver condiviso l’andata (2-2), il Bayern pensava di aver fatto la parte più difficile nella gara di ritorno a Madrid. Ma senza contare sulla traboccante voglia di Vinicius e soci…

L’inizio della partita è stato a vantaggio di una squadra del Real che ha monopolizzato la palla. Il primo brivido arriva al 12′, Neuer viene salvato dal suo palo su un tiro tanto potente quanto preciso di Vinicius. Poi il portiere tedesco ha parato a cinque stelle davanti a Rodrygo. Infatti, se la palla volava regolarmente da un rettangolo all’altro, le azioni erano molto più minacciose quando i locali mettevano il naso alla finestra. Del resto, solo poco prima della mezz’ora la prima reazione del Monaco degna di questo nome arriva dai piedi di Kane, il cui tiro al volo dalla distanza passa a pochi centimetri dalla porta dopo un pregevole intervento di Lunin. Prima dell’intervallo Vinicius si mette ancora una volta in luce con un cross minaccioso che solo Neuer devia. Nonostante un ultimo tiro lungo in porta di Mazraoui, nell’intervallo è 0-0.

La pausa del quarto d’ora aveva ovviamente dato idee ai giocatori perché, in due minuti, ciascuna squadra ha creato un’occasione d’oro. Invano. Intenzioni offensive, ritmo alto, Vinicius insostenibile… L’intensità è aumentata di un altro livello in seguito. Mancavano solo i gol! Ciò è dovuto in gran parte al Neuer, il vero “muro” di Monaco. Ma è stato dall’altra parte che al 68esimo è caduto un gol. Era firmato Davies. Riceve una palla da Kane prima di dirigersi verso la zona promessa e poi scatenare un potente tiro ad effetto dalla destra che non lascia scampo al povero Lunin. In quel momento si potrebbe parlare di una lezione di realismo! Soprattutto perché il pareggio del Real, tre minuti dopo, è stato annullato per un fallo di Nacho su Kimmich.

Al Real Madrid mancava solo un quarto d’ora per almeno i supplementari. Una missione complicata di fronte a un blocco robusto e ben organizzato. Su un lancio lungo di Rüdiger Vinicus sfiora l’1-1, ma alla fine il suo tiro al volo finisce fuori porta. Con grande sgomento di un pubblico che spingeva i propri beniamini a dare tutto alla fine della partita.

Ed è stato Joselu ad approfittare di un potente tiro di Vinicius liberato da Neuer per pareggiare all’88esimo minuto di gioco. Poi tre minuti dopo, un cross di Rüdiger permette, ancora una volta, a Joselu di rovesciare un Bayern sbalordito. Alla fine della partita il Bayern pareggia, ma il gioco viene interrotto poco prima. Il gol è stato quindi annullato. L’arbitro però non avrebbe dovuto seguire il suo assistente, che era in colpa viste le immagini che non ha potuto controllare. Gli attaccanti infatti non erano in posizione di fuorigioco! Sarà quindi il Real Madrid ad affrontare il Dortmund nella finale di Champions League a Wembley. Un finale che profuma già di cipria…

-

PREV Un incendio provoca ingenti danni alla scuola Grandes-Rivières, a Dolbeau-Mistassini
NEXT Calcio – Ligue 2. Possibile proseguimento, Thomas Callens titolare, Lucas Buades assente…: cosa sapere prima di Rodez