Tregua a Gaza: Netanyahu dice che Israele ha inviato una delegazione al Cairo

Tregua a Gaza: Netanyahu dice che Israele ha inviato una delegazione al Cairo
Descriptive text here
-

LIl primo ministro Binyamin Netanyahu ha detto martedì che Israele ha inviato una delegazione presso i mediatori al Cairo per negoziare una proposta di cessate il fuoco nella Striscia di Gaza.

In un comunicato stampa, ha indicato di aver incaricato la delegazione di “continuare a essere fermi sulle condizioni necessarie per il rilascio” degli ostaggi detenuti dal 7 ottobre nella Striscia di Gaza, nonché sulle condizioni “essenziali” per garantire la sicurezza di Israele. Il movimento islamico palestinese Hamas ha dichiarato lunedì di aver accettato il piano di tregua presentato da Egitto e Qatar.

Martedì il ministro della Difesa israeliano ha avvertito che l’esercito è pronto a “intensificare” le operazioni militari contro Hamas “su tutta la Striscia” di Gaza se non ci saranno progressi nel rilascio degli ostaggi detenuti nel territorio palestinese.

“Siamo pronti a scendere a compromessi per riportare indietro gli ostaggi, ma se non avremo scelta, intensificheremo l’operazione in tutta la Striscia – nel sud, nel centro e nel nord”, ha dichiarato Yoav Gallant nel contesto dei negoziati. al Cairo, dove Israele ha inviato martedì una delegazione, dopo settimane di colloqui infruttuosi.

Il ministro della Difesa ha parlato dal valico di frontiera con l’Egitto a Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, dove veicoli blindati israeliani sono stati schierati questa mattina sul versante palestinese e che, secondo l’esercito israeliano, avrebbero preso il controllo sette mesi dopo l’attacco. inizio della guerra.

L’accordo negoziato al Cairo deve riguardare in particolare lo scambio di palestinesi detenuti da Israele con ostaggi tenuti nella Striscia di Gaza da movimenti armati palestinesi dopo l’attacco perpetrato da Hamas il 7 ottobre in Israele.

Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha indicato in un comunicato stampa di aver incaricato la delegazione israeliana di “continuare ad essere fermi sulle condizioni necessarie per il rilascio” degli ostaggi, nonché sulle condizioni “essenziali” per garantire la sicurezza. di Israele. Il movimento islamico palestinese Hamas ha dichiarato lunedì di aver accettato un piano di tregua presentato da Egitto e Qatar, il cui contenuto non è stato rivelato.

La guerra è scoppiata il 7 ottobre, quando commando di Hamas infiltrati dalla Striscia di Gaza hanno lanciato un attacco nel sud di Israele, provocando la morte di oltre 1.170 persone, per lo più civili, secondo un rapporto dell’AFP basato su dati ufficiali israeliani.

Secondo l’esercito, più di 250 persone sono state rapite e 128 rimangono prigioniere a Gaza, di cui 35 sono morte.

Per ritorsione, Israele ha lanciato un’operazione militare nella Striscia di Gaza che ha provocato 34.789 morti, principalmente civili, secondo il Ministero della Sanità di Hamas che governa il piccolo territorio palestinese.

-

PREV Appello urgente del CEO di Binance per il rilascio dei dipendenti in Nigeria
NEXT “FLiRT”: come cambia la nuova variante Corona?