Leggere all’università: perché leggere non sia mai più un compito ingrato

Leggere all’università: perché leggere non sia mai più un compito ingrato
Leggere all’università: perché leggere non sia mai più un compito ingrato
-

Incontrare un autore e interagire direttamente con lui è il concetto di “Leggere al College”. Guidata dalla Biblioteca dipartimentale delle Ardenne (BDA), quest’anno quest’operazione coinvolge gli studenti di 8 istituti delle Ardenne. Immersione a Nouvion-sur-Meuse durante la visita dello scrittore Christophe Lambert con una classe di 5th.

Grazie ad una domanda inviata dai loro insegnanti di francese e di arti visive nonché dalla bibliotecaria, i 27 studenti della classe 5th 1 del collegio Val-de-Meuse sono tra i fortunati vincitori dell’edizione 2024 di “Leggere al collegio”. Questo lunedì, 6 maggio, hanno potuto confrontarsi con uno scrittore in carne ed ossa, Christophe Lambert.

“Leggere al College è un progetto educativo pensato per avvicinare i giovani alla lettura e soprattutto per coltivare in loro il piacere della lettura”precisa Sophie Barreaud, promotrice del progetto presso la BDA.

L’operazione è iniziata durante le vacanze scolastiche di Ognissanti, quando quattro borse fornite dalla BDA sono state passate di famiglia in famiglia. All’interno, ogni studente ha potuto scoprire il volume 1 di “L’Agenzia Pendergast, il Principe delle Tenebre” di Christophe Lambert, accompagnato da 5 attività obbligatorie da completare. Tra questi compiti c’era un questionario sul romanzo, l’evidenziazione di una frase suggestiva, la ricostruzione fotografica creativa di un passaggio del libro, la creazione di cruciverba o addirittura la creazione di una nuova copertina!

Dopo aver presentato con orgoglio i loro progetti letterari e artistici, gli studenti delle scuole medie, preparati dai loro insegnanti, si sono affrettati a rivolgere a Christophe Lambert le loro numerose domande. Discussioni sui suoi studi, le sue ispirazioni, il suo processo di scrittura, il suo stipendio, persino i progetti di adattamento cinematografico, gli studenti hanno approfittato di questo pomeriggio privilegiato per nutrire la loro curiosità.

8 classi, 2 autori

“È stato un progetto fantastico, l’ho adorato! Ho letto il libro in 3 giorni e ho iniziato gli altri volumi della saga! », condivide Astride. Per la signora Boizet, insegnante coinvolta nel progetto, questa esperienza rappresenta molto più che una semplice lettura: è un’opportunità per stimolare la passione per la lettura dando libero sfogo alla creatività degli studenti.

Dopo una trentina di domande, Christophe Lambert ha a sua volta interrogato gli studenti sul loro rapporto con la lettura, dando loro preziosi consigli: trovate un libro su un argomento che gli piaccia davvero, in modo che la lettura non sia mai più percepita come “un lavoro di routine”, ma come un compito fonte inesauribile di divertimento e avventura.

Felici di questo momento di incontro, gli studenti non hanno esitato a farsi firmare i loro progetti e a parlare personalmente con l’autore!

Come il 5th 1 di Nouvion-sur-Meuse, un totale di 8 classi delle Ardenne converseranno con i due autori selezionati quest’anno. Christophe Lambert si è quindi recato a Douzy lunedì mattina al collegio Marie-Hélène Cardot, poi al collegio Turenne di Sedan e martedì 7 maggio al collegio multisede di Asfeld / Château Porcien.

E la prossima settimana, la scrittrice Flore Vesco subentrerà a Sedan al collegio Le Lac lunedì 13 maggio, poi al collegio Bayard di Charleville-Mézières e al collegio Jean Rogissart di Nouzonville martedì 14 maggio. Concluderà l’operazione al college di Raucourt mercoledì 15 maggio!

-

PREV VIDEO – Sophie Davant: sua figlia Valentine in una relazione, vuota apertamente il sacco!
NEXT gli incendi vicino alle sabbie bituminose del Canada fanno salire i prezzi