“Mi sono imbattuto in un allenatore predatore, ma tutto l’ambiente è marcio”

“Mi sono imbattuto in un allenatore predatore, ma tutto l’ambiente è marcio”
“Mi sono imbattuto in un allenatore predatore, ma tutto l’ambiente è marcio”
-

Serie Della sua adolescenza sui tatami, Laurine, 39 anni, ricorda meno i trofei che la violenza subita nel mondo del judo. Oggi parla delle umiliazioni e degli attacchi ricorrenti nella fabbrica dei campioni che l’hanno plasmata per non lamentarsi né crollare mai.

Di Alice Ferber

pubblicato su 6 maggio 2024 alle 19:13Aggiornato 6 maggio 2024 alle 22:16

Abbonato

Leggi più tardi Offri questo articolo

L’abbonamento ti consente di offrire gli articoli ai tuoi cari. E non solo: potrete consultarli e commentarli.

suddividere

Facebook Twitter E-mail Copia link

mandare

“Sono stato adottato all’età di 9 mesi e sono cresciuto in un ambiente violento. Da bambino i miei genitori mi proibivano di guardare la televisione, di giocare con i vicini o di invitare gli amici. Se faccio il minimo rumore mi cade addosso uno schiaffo. Il resto della mia famiglia mi fa sentire in colpa: se vengo picchiato, in fondo, è perché me lo merito. Per scappare mi chiudo in un armadio a leggere libri da mille pagine.

Da bambino sono stato vittima di incesto per mano di mio fratello. So che non è normale, ma non capisco cosa mi sta succedendo. A 13 anni ho tentato il suicidio. Faccio fatica a contenere la mia frustrazione e questo si vede a scuola. Ho difficoltà a stare fermo, faccio molte domande. Gli insegnanti si arrabbiano. Per incanalare la mia energia, il mio insegnante di sport mi consiglia il judo.

Il dojo diventa il mio sbocco. Il mio allenatore…

Tu vuoi Per saperne di più di questo articolo?

L’iscrizione ti consente di visualizzare tutti gli articoli. E non solo: potrai commentarli e proporli ai tuoi cari.

Abbonamento a partire da 5€

Escluso:
€ 3,49/mese

A questo proposito Violenza sessuale

Argomenti associati all’articolo

-

PREV Il sindaco di Londra Sadiq Khan definisce Trump un razzista, sessista e omofobo mentre esorta il partito laburista a “chiamarlo fuori”
NEXT Questa saga d’azione che ha incassato 1,6 miliardi di dollari torna con un nuovo film: ha reso obsoleto James Bond