Doug Ford ritiene che le università debbano porre fine agli accampamenti filo-palestinesi | Medio Oriente, l’eterno conflitto

-

Il premier dell’Ontario ritiene che gli accampamenti filo-palestinesi allestiti nelle ultime settimane nei campus universitari debbano scomparire.

>>>>

Apri in modalità a schermo intero

Il premier dell’Ontario Doug Ford ritiene che le università debbano agire.

Foto: La stampa canadese / Christopher Katsarov

Doug Ford ha detto lunedì di ricevere messaggi da genitori che temono che i loro figli siano molestati o vittime di bullismo.

Egli descriveinaccettabile quello che ha visto e sentito riguardo alle occupazioni e crede che le università debbano porvi fine.

Inizio del widget. Saltare il widget?

Fine del widget. Tornare all’inizio del widget?

Sono stati allestiti campi presso le università di Toronto, McGill, Montreal, Ottawa, McMaster, Hamilton e nel campus di Vancouver dell’Università della British Columbia.

I manifestanti chiedono la fine del conflitto armato a Gaza e vogliono che le università taglino i legami finanziari con Israele.

>>>>

Apri in modalità a schermo intero

I manifestanti cantano slogan davanti all’accampamento filo-palestinese allestito giovedì presso l’Università di Toronto.

Foto: La stampa canadese / Christopher Katsarov

Discussioni all’Università di Toronto

L’Università di Toronto aveva precedentemente affermato di aver visto progressi dopo un incontro con i leader studenteschi dell’accampamento filo-palestinese istituito nel suo campus principale giovedì scorso.

I manifestanti, che si sono sistemati nel cerchio King’s College Giovedì, chiedere che l’università riveli i suoi legami finanziari con il governo israeliano e ritiri i suoi investimenti dalle società israeliane.

>>Manifestanti giovedì sera nell'accampamento filo-palestinese dell'Università di Toronto.>>

Apri in modalità a schermo intero

L’Università di Toronto ha permesso ai manifestanti di restare giovedì sera se la situazione fosse rimasta calma.

Foto: La stampa canadese / Christopher Katsarov

La direzione dell’università ha prima concesso ai manifestanti tempo fino alle 22 di giovedì per lasciare i locali, poi ha annunciato a fine serata che non avrebbero smantellato l’accampamento se l’occupazione fosse avvenuta pacificamente.

Sandy gallesevicerettore per gli studenti, ha dichiarato lunedì mattina in una dichiarazione scritta che i membri della direzione dell’istituto si sono incontrati durante il fine settimana con i rappresentanti degli studenti del campo e che le discussioni si sono svolte costruttivo.

Ha affermato che i leader studenteschi e gli amministratori hanno collaborato su questioni di salute e sicurezza e hanno denunciato l’uso di un linguaggio minaccioso o incitante all’odio.

Con informazioni dalla stampa canadese

-

PREV Il numero 1 del mondo Novak Djokovic eliminato al 3° turno a Roma
NEXT Un incendio provoca la chiusura del Talbot Boulevard in direzione sud