Una licenza Nintendo cult in mano a sviluppatori diversi da quelli dei genitori di Mario? Questo è quello che dicono!

-

Novità sul gioco Una licenza Nintendo cult in mano a sviluppatori diversi da quelli dei genitori di Mario? Questo è quello che dicono!

Pubblicato il 05/06/2024 alle 22:40

Suddividere :

Anche se tutto questo è ormai storia, uno sviluppatore diverso da Nintendo stava lavorando al titolo di un personaggio iconico dell’universo di Mario in 3D. Ma che gioco era e come è possibile?

Activision sulle piccole carte di Nintendo

Lo studio Vicarious Visions, attualmente denominato Blizzard Albany di proprietà di Activision, era probabilmente coinvolto nel progetto.Libertà” nel 2016, un gioco Donkey Kong in 3D previsto per Nintendo Switch. Secondo le informazioni fornite da Liam Robertson sul sito DK Vine, Vicarious Visions ha potuto occuparsi dello sviluppo del gioco dopo aver impressionato la gallery includendo personaggi Nintendo in Skylanders Superchargers (in particolare Bowser e Donkey Kong). Questa piccola collaborazione avrebbe poi consentito a Vicarious Visions di ereditare il progetto.

Tuttavia, Nintendo, in particolare Shigeru Miyamotocreatore di Mario e figura importante presso Nintendo,Secondo quanto riferito, è stato fortemente coinvolto nel progetto, offrendo idee e feedback sulle meccaniche di gioco.

Sebbene Vicarious Visions fosse responsabile dello sviluppo del gioco, Nintendo non era mai troppo lontana per dare determinate direttive; il che era rassicurante. Solo che lo avrai capito bene, C’era un problema.

Un favoloso progetto di Donkey Kong immediatamente abbandonato

Il gioco è stato progettato come un gioco platform a tempo indeterminato che enfatizza il movimento e la libertà di movimento concessi a Donkey Kong, incluso lo scivolamento tra i rampicanti. Vicarious Visions voleva sfruttare l’esperienza acquisita dallo studio con Tony Hawk’s Pro Skater 2 per dare a DK la possibilità di guidare liberamente.

Dopo aver trascorso sei mesi lavorando insieme a Nintendo, il progetto fu abbandonato. Questo fallimento si spiega con la volontà di Activision di concentrarsi quasi esclusivamente su Call of Duty, abbandonando un buon numero di franchise. Ora, c’è qualcosa di sospetto sotto la roccia; Si tratta davvero di una decisione di Activision o di una fine prematura del contratto da parte di Nintendo? Non sono state rilasciate informazioni sul vero motivo di questo abbandono, ma una cosa è certa, ha spinto Karthik e Guha Bala a lasciare lo studio nel 2016. Hanno poi fondato Velan Studios, che ha poi sviluppato Mario Kart Live: Home Circuit, Knockout City. e più recentemente Hot Wheels: Rift Rally.

Dopo questa disfatta, non c’è stato alcun annuncio ufficiale da parte di Nintendo riguardo a un nuovo gioco di Donkey Kong. Tuttavia, alcuni indizi suggeriscono che un nuovo gioco potrebbe essere in fase di sviluppo: in particolare Nintendo assumerà sviluppatori nel 2022. L’azienda giapponese era alla ricerca di un animatore capo specializzato in giochi di azione e avventura 3D. Una descrizione del lavoro stranamente vicina al vecchio progetto DK 3D, ma purtroppo queste informazioni sono troppo scarse per esserne contenti.

Nintendo è nota per non lasciarsi sfuggire nulla e in generale per mantenere i suoi progetti magistralmente segreti finché non sono pronti per essere annunciati. Ecco perché è possibile che il carismatico Donkey Kong possa avere un nuovo gioco dopo Donkey Kong Country: Tropical Freeze, ma non speriamo nemmeno troppo per evitare di rimanere delusi.

-

PREV Taiwan: 45 aerei cinesi rilevati intorno all’isola, un record | Cina
NEXT Nuovo filtro “Web”: cosa significa per la SEO?