Incendio in un’azienda di riciclaggio di metalli a Oradour-sur-Glane: eliminato il 50% dei rifiuti bruciati

-

Secondo i vigili del fuoco, l’operazione si è conclusa sul sito della società di riciclaggio dei metalli Hénault a Oradour-sur-Glane. La metà dei rifiuti è stata evacuata e i fumi sono meno significativi.

Dalla notte tra sabato 4 e domenica 5 maggio, i vigili del fuoco combattono un violento incendio scoppiato presso l’impresa di riciclaggio dei metalli Hénault, in località Les Bouteilles, a Oradour-sur-Glane.

Lunedì mattina l’intervento prosegue con una decina di vigili del fuoco ancora presenti sul posto. Secondo il tenente Martin della Sdis l’intensità dell’incendio è diminuita: “Gli agenti della compagnia stanno spargendo i rifiuti per poter spegnere le fiamme. Il 50% dei rifiuti è stato eliminato. I fumi rilasciati sono molto meno significativi. »

Una società inviata dalla Direzione regionale dell’Ambiente, della Pianificazione e dell’Edilizia (DREAL) ha effettuato le indagini.

In totale furono bruciate più di 1.500 tonnellate di metalli. Domenica mattina sette lance erano ancora in azione e 25 veicoli erano sul posto per far fronte a questa violenta catastrofe. Domenica a metà mattinata è stato inviato un messaggio di allerta agli abitanti di Oradour-sur-Glane chiedendo loro di “restare confinati il ​​più possibile” e di chiudere le finestre.

A fine giornata municipio, prefettura e servizi di emergenza dovrebbero effettuare un riesame. Questo lunedì alle 18 i vigili del fuoco erano ancora sul posto.

Violento incendio in un’azienda di riciclaggio di metalli nell’Haute-Vienne: le autorità sul posto, un “rischio minimo” per le popolazioni

Emilia Montalban

-

PREV “I prezzi elevati dei succhi di frutta hanno contribuito a stabilizzare il mercato delle arance”
NEXT La giornata dei creatori si sta preparando