Macron evoca il “desiderio” di Xi di non “vedere l’applicazione” delle misure cinesi contro il cognac francese

Macron evoca il “desiderio” di Xi di non “vedere l’applicazione” delle misure cinesi contro il cognac francese
Descriptive text here
-

Nel mirino da gennaio di un’indagine antidumping in Cina per violazioni della concorrenza, l’industria del Cognac potrebbe trarre vantaggio dalla visita di Stato in Francia del presidente Xi Jinping.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha parlato lunedì del “desiderio” del suo omologo cinese Xi Jinping di non “vedere l’applicazione” delle “misure provvisorie” contro il cognac francese, oggetto di un’inchiesta antidumping in Cina.

“Ringrazio anche il presidente per la sua apertura riguardo alle misure provvisorie sul cognac francese e per il suo desiderio di non vederle applicate”, ha detto il capo di Stato francese alla stampa, insieme al numero uno cinese, al termine del loro faccia a faccia intervista a Parigi.

Il cognac francese è oggetto di un’indagine antidumping avviata dalle autorità cinesi.

Secondo una fonte diplomatica francese, la Cina ha indicato che non ci saranno dazi doganali immediati come misura precauzionale, in attesa dell’esito dell’indagine.

Secondo un elenco di doni consegnati al presidente cinese, consultato dall’AFP, tra questi figurano una bottiglia di cognac Hennessy XO e una caraffa di cognac “Louis XIII” della Maison Rémy Martin.

Oltre a questi liquori, Emmanuel Macron ha offerto a Xi Jinping anche le opere di Victor Hugo, nonché il primo dizionario franco-cinese, pubblicato nel 1742, e un vaso “appiattito su due lati, scolpito, in vetro multistrato”, proveniente da un dipinto di Amboise vetreria.

>> Ulteriori informazioni su BFM Business arriveranno tra qualche istante. Guarda anche la diretta di BFM Business in video e seguici su Twitter.

I più letti

-

PREV In Nigeria, i funzionari dovranno guidare in modo più ecologico
NEXT Il domani ci appartiene in anticipo: la tragica morte di Renaud, Marianne crolla… puntata di lunedì 20 maggio 2024 su TF1