Città di Montreal | Trasporto pubblico meno sovvenzionato dell’automobile

-

Il trasporto pubblico ebbe il suo periodo di massimo splendore nel XIX secolo.e secolo e la prima metà del XXe secolo. Di fronte alla concorrenza automobilistica, in rapido aumento dopo la seconda guerra mondiale, gli imprenditori abbandonarono il gioco a favore dei governi locali.


Inserito alle 1:09

Aggiornato alle 9:00

Claudio Garcia

Amministratore aziendale

Questi ultimi contribuirono addirittura con entusiasmo a questa trasformazione abbattendo alberi o demolendo case per agevolare la circolazione senza richiedere il contributo degli automobilisti. Molto più tardi i comuni chiesero timidamente agli automobilisti di contribuire al finanziamento della rete stradale.

Oggi, mentre si discute pubblicamente del finanziamento del trasporto pubblico, è doveroso chiedersi in che misura gli automobilisti contribuiscono al finanziamento della rete stradale del proprio comune.

Risorse dedicate al traffico automobilistico

Per rispondere a questa domanda, abbiamo innanzitutto stimato in 1,2 miliardi le risorse che la Città di Montreal destina al traffico automobilistico per l’anno in corso. Questa somma è costituita dall’intero budget per la rete stradale e lo sgombero della neve.⁠1a cui abbiamo aggiunto il 26,7%⁠2 budget per il servizio del debito e immobilizzazioni pagate in contanti.

type="image/webp"> type="image/jpeg">>>

FOTO OLIVIER JEAN, ARCHIVIO LA PRESSE

Secondo l’autore, la città di Montreal spende 1,2 miliardi per il traffico automobilistico, compresa la rimozione della neve.

Infine, abbiamo aumentato questi costi diretti del 13,4% per tenere conto delle spese generali.⁠3. Poiché a Montreal sono immatricolati circa 675.000 veicoli, la città spende 1.800 dollari all’anno per ciascun automobilista di Montreal.

Risorse fornite dagli automobilisti

Stimiamo ora il ricavo che la metropoli ricava da ciascun automobilista.

Innanzitutto c’è il contributo per i trasporti pubblici che ammonta a 75 dollari. Poi arrivano i ricavi dei parchimetri che sono nell’ordine di 45-50 milioni, ovvero circa 75 dollari per veicolo.

Infine, il Comune riscuote ogni anno una somma per il parcheggio dell’auto in casa o in strada vicino al luogo di residenza.

Per chi ha la fortuna di parcheggiare l’auto a casa, stimiamo che il 5% della valutazione totale del suo immobile derivi dallo spazio riservato al proprio veicolo. Il loro contributo ammonta quindi a 245 dollari all’anno poiché il proprietario di un edificio residenziale medio paga 4.892 dollari di tasse sulla proprietà nel 2024.

Nel caso degli automobilisti che utilizzano il contrassegno di parcheggio, sono solo i residenti di Plateau-Mont-Royal a pagare in media più di 245 dollari all’anno per parcheggiare la propria auto. Tutti gli altri pagano da zero a meno di 200 dollari l’anno, ad eccezione dei proprietari di auto di grandi dimensioni in tre quartieri del centro.

Secondo i nostri calcoli, il contributo medio degli automobilisti alle finanze della città di Montreal rappresenta circa il 20% del costo dei servizi forniti ai proprietari di automobili: 360 dollari per 1.800 dollari, è credibile?

Per quanto riguarda gli appassionati dei trasporti pubblici, la loro partecipazione ai finanziamenti ammonta al 30%, secondo l’ultimo rapporto annuale dell’ARTM, ovvero una partecipazione ai finanziamenti superiore del 50% a quella degli automobilisti al finanziamento delle strade comunali. Questa è una situazione che appare socialmente ingiusta.

Convincere gradualmente gli automobilisti a finanziare completamente la rete stradale ridurrebbe il numero di auto sulle strade della città, renderebbe il traffico degli autobus più fluido e più attraente, fornendo al contempo alla città di Montreal i mezzi finanziari per sostenere il trasporto pubblico.

Non possiamo proclamare il nostro desiderio di ridurre il posto dell’automobile nelle città continuando a sovvenzionarne pesantemente l’uso. Questa osservazione è sorprendente, perché si mimetizza in pratiche ereditate dal XX secolo.e secolo. Prenderne coscienza e correggere la situazione ci avvicinerebbe agli obiettivi legati alla vita urbana nel 21° secolo.e secolo e impedirebbero che pregiudizi inconsci ci distraggano dai nostri obiettivi di mobilità urbana.

1. Ho incluso l’intero budget per lo sgombero neve, ma niente per la SPVM che spesso dedica risorse alla gestione del traffico.

2. La città di Montreal prevede di destinare il 26,7% delle risorse del suo programma decennale di spese in conto capitale alle infrastrutture stradali.

3. La città di Montreal ha destinato il 13,4% delle sue spese nel 2022 a quella che ha definito “amministrazione generale”.

Cosa ne pensi ? Partecipa al dialogo

-

PREV Argentina: niente treno, niente autobus… secondo giorno di sciopero contro il presidente ultraliberale Javier Milei
NEXT Calcio – Ligue 2. Possibile proseguimento, Thomas Callens titolare, Lucas Buades assente…: cosa sapere prima di Rodez