Chiusura del Festival Nazionale del Premio Mohamed El Jem per il Teatro Giovanile – Oggi Marocco

Chiusura del Festival Nazionale del Premio Mohamed El Jem per il Teatro Giovanile – Oggi Marocco
Chiusura del Festival Nazionale del Premio Mohamed El Jem per il Teatro Giovanile – Oggi Marocco
-

Si è conclusa sabato sera, al teatro Mohammed V di Rabat, alla presenza di un pubblico di personalità del mondo dell’arte e della cultura, la terza edizione del Festival Nazionale del Premio Mohamed El Jem per il Teatro dei Giovani.
Posto sotto l’Alto Patronato di Sua Maestà il Re Mohammed VI, questo evento culturale è stato organizzato dagli “Amici del Teatro Mohamed El Jem” in collaborazione con il Ministero della Gioventù, della Cultura e della Comunicazione.
Pertanto, la giuria di questa edizione, presieduta dallo scrittore Mohamed Mustapha Kabbaj, ha deciso di assegnare il Gran Premio di questa edizione all’opera teatrale “Nostalgie”, rappresentata dalla troupe della famiglia Aqua della città di Laâyoune, scritta e diretta da Badr Saoud. .

Il Premio della Speranza (femminile) è stato vinto dall’attrice Dounia El Mouradi, per il suo ruolo nello spettacolo “Koulha ou Fahmo” del gruppo di animazione teatrale della città di Dakhla, mentre il Premio della Speranza maschile è andato all’attore Rachid Benomar, per il suo ruolo nello spettacolo “La Cave” della troupe “La cala Junior” della città di Guelmim.
Il Premio dell’Interpretazione Femminile è stato assegnato all’attrice Douaa Hakoumi, per il suo ruolo nello spettacolo “Exil” dell’Associazione per la creatività artistica Sada Fès, mentre il Premio dell’Interpretazione Maschile è stato vinto dall’attore Anas Tabit, per lo spettacolo “Taline” di l’Oum Er Rabia Club del Teatro Fkih Ben Salah.
Il Premio per la scenografia è stato assegnato a Mohamed Zarkan (La Cave), il Premio per la composizione è andato ad Abdelfettah Achiq (Taline), mentre Ayoub Bouchan ha vinto il premio per la regia con la sua pièce “La Cave”.

-

PREV Territorio di Belfort. Un incendio “sospetto” in un appartamento nel centro di Sermamagny
NEXT I cacciatori-raccoglitori nordafricani non cacciavano molto