Dollaro debole sulle rinnovate scommesse sul taglio del tasso; yen inizia la settimana in sordina | Attività commerciale

Dollaro debole sulle rinnovate scommesse sul taglio del tasso; yen inizia la settimana in sordina | Attività commerciale
Dollaro debole sulle rinnovate scommesse sul taglio del tasso; yen inizia la settimana in sordina | Attività commerciale
-

Ammon Notizie – Il dollaro è stato leggermente più basso lunedì, poiché un debole rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti ha alimentato le scommesse che la Federal Reserve potrebbe ancora tagliare i tassi quest’anno, mentre lo yen è crollato dopo che il sospetto intervento della scorsa settimana ha alimentato una corsa sfrenata.

La scorsa settimana lo yen ha registrato il suo rialzo settimanale più forte dall’inizio di dicembre 2022, a seguito di due attacchi di sospetti interventi da parte di Tokyo per allontanare la valuta dal minimo di 34 anni di 160.245 per dollaro. Ha guadagnato il 3,5% nella settimana.

Lunedì lo yen è sceso dello 0,5% a 153,69 per dollaro.

Gli oltre 9mila miliardi di yen che si stima abbia speso la Banca del Giappone per sostenere il fragile yen la scorsa settimana gli hanno solo fatto guadagnare tempo, dicono gli analisti, poiché il mercato vede ancora la valuta come una vendita.

Lo yen è stato sotto pressione poiché i tassi di interesse statunitensi sono saliti e quelli giapponesi sono rimasti vicini allo zero, spingendo la liquidità fuori dallo yen verso asset ad alto rendimento.

L’indice del dollaro, che misura la valuta statunitense rispetto ad altre sei, era a 105,10, dopo aver toccato il minimo di più di tre settimane di 104,52 venerdì. L’indice è cresciuto di quasi il 4% quest’anno, ma è sceso di quasi l’1% la scorsa settimana.

L’euro ha raggiunto l’ultima volta quota 1,0764 dollari, mentre la sterlina è salita dello 0,2% a 1,25715 dollari prima dell’annuncio politico della Banca d’Inghilterra giovedì, dove si prevede che i tassi di interesse saranno mantenuti al 5,25%.

I mercati della Cina continentale hanno riaperto dopo essere stati chiusi per tre giorni la scorsa settimana. In quel periodo, lo yuan offshore si era apprezzato sulla scia del forte arretramento del dollaro.

Lo yuan offshore è sceso a 7,2194 per dollaro, dopo aver guadagnato più dell’1% la scorsa settimana. Nel mercato spot, lo yuan onshore ha aperto a 7,2009 per dollaro, il valore più forte dal 25 marzo. L’ultima volta era a 7,2149.

Reuters

-

PREV Morte di André Trigano: le reazioni si moltiplicano
NEXT Chiusura del Festival Nazionale del Premio Mohamed El Jem per il Teatro Giovanile – Oggi Marocco