Automobile: prezzi di assicurazione e riparazioni…

Automobile: prezzi di assicurazione e riparazioni…
Automobile: prezzi di assicurazione e riparazioni…
-

Questo non è solo un frutto della mente: il vita costa sempre di più caro. Ciò è particolarmente vero con crisi che si susseguono a ritmo frenetico dal 2020 e dalla crisi Covid: crisi di energia, risorse, chip, ecc. Queste crisi sono state caratterizzate anche da un’inflazione elevata (aumento generale dei prezzi) che del resto abbiamo sperimentato a partire dagli anni ’70. Certamente, in Belgio, i salari erano indicizzati, ma meno delinflazione stessa (aumento dell’11% per un’inflazione intorno al 20%).

Per avere un’idea dell’aumento (o addirittura dell’esplosione) dei prezzi, il comparatore assicurazione HelloSafe.be effettuato l’indagine e analizzato l’aumento del prezzi assicurativi per le automobili. Sembra che i prezzi medi per questi siano aumentati di +11,7% in 5 anni. Infatti, l’importo medio annuo di un premio era di 454 euro 5 anni fa e lo è anche adesso 507 euro. HelloSafe.be precisa che l’aumento è stato particolarmente significativo forte Dopo 2022 dove gli aumenti hanno raggiunto rispettivamente 24,5 euro (2022) e 19,5 euro (2023). In precedenza l’aumento era in media di soli 3 euro all’anno.

Pubblicità – continua a leggere qui sotto

Le ragioni dell’esplosione dei prezzi

HelloSafe.be non solo fornisce i suoi numeri grezzi, ma li identifica anche motivi di questa impennata dei prezzi. Deriva “in particolare dall’inflazione economica, l’aumento dei costi di riparazione a causa progressi tecnologici veicoli, nonché un possibile aumento della frequenza e della gravità dei sinistri”, indica lo studio. Ed è vero: il numero di reclami riportato è aumentato notevolmente (+24,4%) tra il 2020 e il 2022, tornando praticamente ai livelli del periodo pre-Covid.

Il problema è che il costo delle riparazioni sono aumentati significativamente nello stesso periodo: +17,3% rispetto all’anno 2018. HelloSafe.be indica che questo aumento è dovuto a due fattori: l’aumento di prezzi orari tra i riparatori (+21,3%, questi ultimi alle prese con l’aumento dei costi fissi) e l’aumento del prezzo dei pezzi di ricambio che si stima in media al +15,6%.

Naturalmente ci sono pochissime possibilità che questi prezzi scendano nuovamente. Ciò sarà impossibile anche per i prezzi del lavoro. Possiamo ancora sperare che i prezzi scendano per i ricambi, ma anche qui il fluttuazione il declino rischia di essere simbolico.

Cerchi un’auto? Cerca, trova e acquista il miglior modello su Gocar.be

Quale sarà il tuo prossimo veicolo?

-

PREV Gaza: Israele “intende rilanciare” i negoziati
NEXT DIRETTO. Leinster – Tolosa: segui la partita