chi vincerà a sei mesi dalla fine?

-

Donald Trump ha un piccolo vantaggio nei sondaggi su Joe Biden negli stati critici a sei mesi dalla fine prima che gli elettori statunitensi eleggano il loro prossimo presidente il 5 novembre.

Segna una straordinaria inversione di rotta per Trump, che è uscito dalla Casa Bianca nel 2021 con un indice di gradimento record del 29%, dopo che una folla di suoi sostenitori ha preso d’assalto il Campidoglio il 6 gennaio nel tentativo di ribaltare la sua sconfitta elettorale.

Secondo un recente sondaggio della CNN, un numero maggiore di elettori registrati ora considera la presidenza di Biden un fallimento rispetto a quella di Trump: il 55% degli intervistati statunitensi ha affermato che la presidenza di Trump è stata un successo rispetto al 39% di Biden.

Secondo Pew Research, l’indice di gradimento di Biden è sceso di 19 punti percentuali dall’inizio della sua presidenza, al 35% in aprile.

Tuttavia, le elezioni del 2024 sembrano essere una rivincita eccezionalmente ravvicinata della corsa del 2020, quando solo 43.000 voti su 155 minuti espressi hanno dato la vittoria a Biden.

A sei mesi dalla fine, ecco a che punto è la gara.

Cosa dicono i sondaggi in questo momento?

I sondaggi nazionali sono stati serrati. Trump e Biden stanno entrambi sondando poco sopra il 40%, con Trump che attualmente detiene un leggero vantaggio di 0,8 punti percentuali, ben entro i limiti dell’errore statistico, secondo le medie di FiveThirtyEight. Il candidato indipendente Robert F Kennedy Jr ha ottenuto circa il 10% nei sondaggi, anche se il sostegno per tali candidati tende ad essere più elevato nei sondaggi pre-elettorali che nelle elezioni effettive.

Stai vedendo un’istantanea di un grafico interattivo. Ciò è molto probabilmente dovuto al fatto che sei offline o che JavaScript è disabilitato nel tuo browser.

Ma le elezioni presidenziali americane non vengono decise da un voto nazionale. Piuttosto, vengono decisi da gare in cui il vincitore prende tutto nei 50 stati, che inviano gli elettori al collegio elettorale. Qualunque candidato ottenga 270 dei 538 voti del collegio elettorale diventa presidente.

In sette “swing states” cruciali – Arizona, Georgia, Michigan, Nevada, North Carolina, Pennsylvania e Wisconsin – Trump precede Biden da uno a sei punti.

Stai vedendo un’istantanea di un grafico interattivo. Ciò è molto probabilmente dovuto al fatto che sei offline o che JavaScript è disabilitato nel tuo browser.

Quali sono le questioni che decideranno le elezioni e chi le guiderà?

La massima priorità per gli elettori statunitensi rimane l’economia, una questione che ha spinto Trump contro Biden.

Nel complesso, secondo l’ultimo sondaggio del Financial Times condotto con la Ross School of Business dell’Università del Michigan, il 41% degli elettori ha fiducia in Trump per quanto riguarda l’economia, rispetto al solo 35% di Biden.

Un recente sondaggio della CNN ha rilevato che il 65% degli elettori registrati ha definito l’economia “estremamente” importante per il proprio voto – più di qualsiasi altra questione – e vicino a livelli mai visti dall’ottobre 2008.

Sebbene l’inflazione abbia sicuramente danneggiato Biden, anche le opinioni politiche sull’economia svolgono un ruolo. Tra coloro che hanno affermato che l’economia è “povera”, il 41% ha affermato che un cambiamento nella leadership politica a Washington migliorerebbe la loro percezione dell’economia, mentre il 37% ha affermato che un’inflazione più bassa e il 14% ha affermato che le finanze personali migliorerebbero.

Altre questioni importanti includono l’immigrazione – dove i sondaggi suggeriscono che gli elettori credono che Trump sia più competente di Biden – e la protezione della democrazia, la preservazione del diritto all’aborto e la riduzione dei costi sanitari. Biden è più forte negli ultimi tre.

Stai vedendo un’istantanea di un grafico interattivo. Ciò è molto probabilmente dovuto al fatto che sei offline o che JavaScript è disabilitato nel tuo browser.

La maggior parte degli americani non vota in base alla politica estera. Ma gli elettori hanno costantemente affermato di ritenere che gli Stati Uniti stiano spendendo troppo in aiuti militari e finanziari a Ucraina e Israele, secondo il sondaggio mensile FT-Michigan Ross. Questo potrebbe aiutare Trump.

Sebbene Trump non abbia detto che taglierà i finanziamenti per nessuno dei due paesi, l’ex presidente ha chiarito che si aspetta che altri paesi in Europa aumentino le spese per la difesa quando si tratta di contrastare la Russia. I repubblicani hanno anche bloccato gli sforzi del Congresso per approvare gli aiuti ai due paesi, cedendo solo a metà aprile, dopo mesi di stallo.

Stai vedendo un’istantanea di un grafico interattivo. Ciò è molto probabilmente dovuto al fatto che sei offline o che JavaScript è disabilitato nel tuo browser.

Forse ancora più importante dei problemi è il modo in cui gli elettori vedono Biden e Trump come persone.

La maggioranza degli elettori afferma che Trump, 77 anni, è più in forma fisicamente e mentalmente di Biden, 81 anni, ma è meno sicura che Trump agirà eticamente in carica. Secondo un sondaggio di aprile condotto da Pew Research, il 62% degli elettori registrati ha affermato di non essere sicuro che Biden sia mentalmente pronto per il lavoro, rispetto al 59% che ha affermato di non essere sicuro che Trump agirà in modo etico.

Stai vedendo un’istantanea di un grafico interattivo. Ciò è molto probabilmente dovuto al fatto che sei offline o che JavaScript è disabilitato nel tuo browser.

Trump si trova ad affrontare quattro accuse penali, comprese le accuse federali e statali di aver cospirato per ribaltare le elezioni del 2020. Secondo un sondaggio di Politico Magazine/Ipsos, la maggioranza degli americani indipendenti ritiene che Trump sia colpevole dei quattro casi. E il 24% degli elettori registrati che sostengono Trump afferma che se l’ex presidente venisse condannato, potrebbero riconsiderarlo, secondo un sondaggio della CNN.

Stai vedendo un’istantanea di un grafico interattivo. Ciò è molto probabilmente dovuto al fatto che sei offline o che JavaScript è disabilitato nel tuo browser.

Chi ha più soldi e dove vengono spesi?

Biden ha ampiamente superato Trump nella corsa al denaro, lasciando i gruppi di Biden con 66 milioni di dollari in più a disposizione rispetto ai gruppi di Trump entro la fine di marzo.

Le casse di Trump sono state prosciugate dalle sue spese legali. I suoi donatori hanno pagato 76 milioni di dollari agli avvocati di Trump da gennaio 2023, il 26% del totale raccolto per l’ex presidente.

Stai vedendo un’istantanea di un grafico interattivo. Ciò è molto probabilmente dovuto al fatto che sei offline o che JavaScript è disabilitato nel tuo browser.

Secondo AdImpact, la campagna di Biden ha già speso più di 39 milioni di dollari in pubblicità quest’anno, rispetto ai 25 milioni di dollari di Trump. Ma gran parte della spesa pubblicitaria di Trump è andata alle primarie presidenziali, mentre ha combattuto contro sfidanti repubblicani ben finanziati, tra cui Nikki Haley e Ron DeSantis.

Future Forward Pac, un super Pac pro-Biden che può raccogliere somme illimitate, ha già prenotato 130 milioni di dollari in annunci a partire da settembre, prendendo di mira i sette stati indecisi e l’unico voto elettorale del Nebraska a Omaha.

-

PREV Il calo dei prezzi delle piastrine solleva preoccupazioni per la sopravvivenza dei produttori – rivista pv France
NEXT L’amministrazione Biden venderà le riserve di benzina: il petrolio crolla