Mercato: un marcatore rifiuta un trasferimento XXL e sceglie l’OM

Mercato: un marcatore rifiuta un trasferimento XXL e sceglie l’OM
Mercato: un marcatore rifiuta un trasferimento XXL e sceglie l’OM
-

Calcio – Mercato – OM

Mercato: un marcatore rifiuta un trasferimento XXL e sceglie l’OM

Pubblicato il 5 maggio 2024 alle 6:00

Titolare di un Master in diritto internazionale, ho capito alla fine del mio percorso universitario che era importante evolversi in un campo che apprezzi. Da un giorno all’altro ho deciso di mettere fine al sogno dei miei genitori, che vedevano in me un futuro avvocato, di vivere della mia passione: lo sport. Da allora mi occupo delle finestre di mercato e delle notizie sportive, cercando di tenere i lettori informati nel miglior modo possibile.

Dopo aver lavorato per l’OM dal 1999 al 2003, Ibrahima Bakayoko ha partecipato all’ultimo incontro tra il club marsigliese e l’RC Lens (2-1). Passando per la zona mista, l’attaccante ivoriano ha avuto l’opportunità di ripercorrere i suoi anni al Marsiglia. Il giocatore voleva restare all’OM, ​​nonostante l’interesse di diverse squadre. Ha annullato questa decisione.

Ora ha 47 anni, Ibrahima Bakayoko ha fatto il suo ritorno a Velodromo. L’ex attaccante ha accompagnato il ministro ivoriano del Turismo durante la partita tra OM e RC Lens domenica scorsa. Dopo aver trascorso del tempo con l’OM tra il 1999 e il 2003, è rimasto legato a questo club, dal quale si era rifiutato di lasciare per diversi anni.

Bakayoko giurò fedeltà all’OM

Quando ero all’OM ero molto richiesto dagli altri club. Ma dovevo restare. Perché non sapevano di andare in tutti i club. Mentre il Marsiglia era un club del cuore. Quindi l’ho dimostrato con la mia perseveranza nel restare. Quando la nave non andava bene, altri preferivano andare altrove. Sono rimasto e non ho avuto paura. Volevo restare per dimostrare che dove abbiamo trovato il club, dovevamo lasciarlo lì prima di partire ” disse Bakayoko in una zona mista.

Racconta i suoi ricordi più belli

L’attaccante ivoriano è ricordato soprattutto per aver segnato il gol che ha consentito la partitaOM rimanere in Ligue 1 durante la stagione 1999/2000. Era di fronte Berlina. “ Il momento più bello è quando la squadra… non sono venuto a giocare, è quando la squadra non sta andando bene. E poi molti altri hanno avuto difficoltà ad affrontare la situazione. Ho soggiornato. Sono rimasto perché dovevamo mantenere questo club e poi essere decisivi a Sedan. Rimane. Perché è difficile risalire. Quindi abbiamo fatto di tutto per mantenerci. Poi arrivare a giocarsi il terzo posto non è stato male” caduto Bakayoko nei commenti riportati da Il Foceano.

-

PREV Immigrazione, Ucraina, ecologia… Ciò che difendono i candidati delle principali liste
NEXT la terribile sofferenza della vittima che ha ingerito il vetro mentre era in vita