Per Matthieu Dubernet “è urgente rigenerare la vita nei terreni viticoli”

Per Matthieu Dubernet “è urgente rigenerare la vita nei terreni viticoli”
Per Matthieu Dubernet “è urgente rigenerare la vita nei terreni viticoli”
-

Intervista con…

Articolo riservato agli abbonati

Pubblicato su : 03.05.2024
Di : Raccolto da Irène Aubert
Lettura : 5 minuti.

Alla guida dell’omonimo laboratorio enologico, Matthieu Dubernet lavora da dieci anni per abbattere il muro tra enologia e viticoltura. Il suo obiettivo? Cambia abitudini per contrastare la tendenza alla desertificazione che osserva e continua a produrre vini di qualità. Una lotta d’avanguardia, poiché la Linguadoca è in prima linea nella lotta al cambiamento climatico.

Lei usa la parola desertificazione per descrivere i terreni viticoli. Come sei arrivato a questa osservazione?

La desertificazione non significa che la Linguadoca sarà ricoperta di cactus. È un fenomeno di perdita di fertilità definito dalle scienze agronomiche. Ed è quello che vediamo in base alle nostre analisi: vediamo un violento calo dei parametri fisico-chimici del suolo. Misuriamo, ad esempio, un contenuto medio dell’1,4% di sostanza organica in Linguadoca, ma anche nella valle del Rodano, a Bordeaux. Solo lo Champagne è meglio attrezzato.

In 20 anni,…

Il resto è riservato agli abbonati

Accesso illimitato ai nostri contenuti e alle nostre newsletter tematiche

sottoscrivi

Sei già abbonato? Per accedere

Questo articolo è riservato agli abbonati

Per accedere / Sottoscrivi

-

PREV Trump riceve l’appoggio della NRA e esorta i proprietari di armi a votare
NEXT David de Miranda ospite di Grana y Oro. Guarda lo spettacolo