BAE Systems costruirà uno strumento di composizione atmosferica per la NASA

BAE Systems costruirà uno strumento di composizione atmosferica per la NASA
BAE Systems costruirà uno strumento di composizione atmosferica per la NASA
-

ACX è il secondo strumento che BAE Systems è stata incaricata di sviluppare per la missione GeoXO a supporto del monitoraggio ambientale.

Credito fotografico: NOAA

BAE Systems è stata scelta dalla NASA per guidare lo sviluppo dello strumento di composizione atmosferica (ACX), destinato a volare a bordo della prossima costellazione di satelliti Geostationary Extended Observations (GeoXO) della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA).

La costellazione GeoXO, composta da tre satelliti, mira a sviluppare le capacità di osservazione della Terra stabilite dal suo predecessore, l’attuale serie R di satelliti ambientali operativi geostazionari della NOAA (GOES-R). Pur mantenendo funzioni cruciali come la mappatura dei fulmini e il monitoraggio meteorologico attraverso immagini visibili e a infrarossi, GeoXO introdurrà funzionalità tra cui la composizione atmosferica, il sondaggio a infrarossi e le osservazioni del colore dell’oceano, aumentando l’accuratezza delle previsioni e gli approfondimenti scientifici.

Lo strumento ACX, sviluppato da BAE Systems, è un imager iperspettrale progettato per fornire valutazioni orarie della qualità dell’aria nello spettro della luce dall’ultravioletto (UV) al visibile (VIS). La sua elevata risoluzione spaziale e temporale consente il monitoraggio in tempo reale delle fluttuazioni della qualità dell’aria, migliorando così le previsioni sulla qualità dell’aria.

Il dottor Alberto Conti, Vice Presidente e Direttore Generale dello Spazio Civile per BAE Systems Space & Mission Systems, ha sottolineato i vantaggi ad ampio raggio dello strumento ACX. Ha affermato: “Lo strumento ACX offrirà vantaggi concreti e concreti alle comunità scientifiche e di utenti operativi, nonché al pubblico in generale”. In particolare, migliorerà le previsioni meteorologiche, aiuterà i piloti a evitare condizioni pericolose, allerterà gli ospedali su problemi imminenti di qualità dell’aria e salvaguarderà la salute della comunità e la stabilità economica.

Oltre al suo ruolo operativo all’interno della NOAA, ACX contribuirà in modo significativo a vari settori di ricerca, misurando accuratamente le emissioni e il movimento dei principali costituenti atmosferici. Insieme agli strumenti GeoXO Imager (GXI) e all’ecoscandaglio a infrarossi (GXS), ACX arricchirà i dati sui prodotti meteorologici disponibili alla NOAA, migliorando le capacità di previsione.

L’esperienza di BAE Systems nel monitoraggio atmosferico è evidenziata dai suoi progetti precedenti, tra cui lo spettrometro per il monitoraggio dell’ambiente geostazionario (GEMS) della Corea del Sud e gli strumenti TEMPO (Tropospheric Emissions: Monitoring of Pollution) della NASA. Una volta implementato, ACX si unirà a un “anello geostazionario” di satelliti, estendendo le misurazioni della qualità dell’aria in Nord America, Asia, Europa e Nord Africa.

Oltre ad ACX, BAE Systems costruirà lo strumento GeoXO Sounder (GXS), rafforzando ulteriormente i modelli di previsione meteorologica della NOAA e le capacità di previsione del maltempo. La collaborazione tra questi progetti ottimizzerà i processi di sviluppo.

GeoXO, che dovrebbe iniziare le operazioni all’inizio degli anni ’30 e proseguire fino al 2055, rappresenta un progresso significativo nella tecnologia di osservazione della Terra, pronto a rivoluzionare le previsioni meteorologiche e il monitoraggio ambientale su scala globale.

-

PREV Morte di un insegnante in un incidente al liceo Mako, Le M
NEXT A Londra, le vendite di gioielli si appannano a causa dei prezzi record dell’oro