77° Festival di Cannes | Meryl Streep riceverà la Palma d’Oro onoraria

77° Festival di Cannes | Meryl Streep riceverà la Palma d’Oro onoraria
77° Festival di Cannes | Meryl Streep riceverà la Palma d’Oro onoraria
-

(Cannes) L’attrice americana Meryl Streep tornerà a Cannes dopo 35 anni di assenza, questa volta per ricevere la Palma d’Oro alla carriera al prestigioso festival cinematografico.


Pubblicato alle 11:19

La Streep sarà premiata alla cerimonia di apertura del 77e Festival di Cannes, 14 maggio.

I precedenti destinatari di questo premio includono Jeanne Moreau, Catherine Deneuve, Jane Fonda, Agnès Varda e Jodie Foster.

Meryl Streep era stata al Festival di Cannes solo una volta, nel 1989, per ricevere il premio come miglior attore per il film Un grido nella notte (Un grido nel buio).

La presidente del festival, Iris Knobloch, e il delegato generale, Thierry Frémaux, hanno sottolineato in un comunicato stampa che l’attrice 74enne fa parte del “nostro immaginario collettivo, della nostra comune cinefilia”.

Meryl Streep si è detta “estremamente onorata” di ricevere questo “premio prestigioso”.

“Stare all’ombra di coloro che sono già stati onorati è allo stesso tempo umiliante ed emozionante”, ha aggiunto.

Meryl Streep ha collezionato numerosi premi nel corso della sua carriera che dura da quasi 50 anni. Detiene anche il record per il numero di nomination agli Oscar, con un totale di 21.

Al suo debutto, ha ricevuto il suo primo Oscar nel 1980 per il suo ruolo secondario nel film Kramer contro Kramer (Kramer contro Kramer). Tornò sul palco dell’accademia tre anni dopo per ritirare il premio come migliore attrice La scelta di Sophie » (La scelta di Sophie).

Ha vinto un terzo Oscar per Donna di ferro (Signora di ferro) nel 2012, un film in cui interpretava l’ex primo ministro britannico Margaret Thatcher.

Il Festival di Cannes si svolgerà dal 14 al 25 maggio.

-

PREV chi è il corvo? Spiegazione della fine della serie Netflix
NEXT Emmanuel Macron, questo ex presidente a cui ha chiesto consiglio: “Ha ascoltato ma…”