“Lo avrei interpretato molto meglio di Joaquin Phoenix”: a questa star non è piaciuto Napoleone di Ridley Scott e lo dice chiaramente! – Notizie sul cinema

“Lo avrei interpretato molto meglio di Joaquin Phoenix”: a questa star non è piaciuto Napoleone di Ridley Scott e lo dice chiaramente! – Notizie sul cinema
“Lo avrei interpretato molto meglio di Joaquin Phoenix”: a questa star non è piaciuto Napoleone di Ridley Scott e lo dice chiaramente! – Notizie sul cinema
-

Sappiamo che Brian Cox non esita mai a dire ad alta voce il suo pensiero: la star di “Succession” ha fortemente criticato la performance di Joaquin Phoenix in “Napoleon”. Ma non solo.

Nessuno è rimasto al sicuro dalla rabbia di Brian Cox durante una conferenza dell’HistFest, un festival di storia che ha avuto luogo il 14 aprile. La star di Succession si è lanciata in un’invettiva su film, attori e critici teatrali, tra le altre cose.

Il primo obiettivo della sua lista: Napoleone di Ridley Scott: “Terribile. È terribile. Una prestazione davvero terribile quella di Joaquin Phoenix. È davvero terribile. Non so cosa stesse pensando. Penso che sia totalmente colpa sua e non credo che Ridley Scott lo stia aiutando. Lo avrei interpretato molto meglio di Joaquin Phoenix, te lo dico. Si può dire che è un bel dramma. No, queste sono bugie.

Successivamente si è superato, giocando di parole con il nome di battesimo dell’attore premio Oscar di Joker: “Penso che sia all’altezza del suo nome. Joaquin…Che schifo…Che schifo” [jouant sur la prononciation de Joaquin et le mot “whacky” qui signifie “délirant” ou “déjanté”, NDLR]. È una specie di performance farsesca.

BrianCox ha anche menzionato la perdita di accuratezza storica a favore di un buon dramma, usando come esempio il cult Braveheart (1995) di e interpretato da Mel Gibson.

Braveheart è un mucchio di sciocchezze“, ha dichiarato. “Mel Gibson è stato meraviglioso ma sono un mucchio di bugie. Non ha mai messo incinta la principessa francese. Questo film è una stronzata.

Teatro e metodo

L’attore veterano di Troy si sta attualmente esibendo nel West End di Broadway, dove interpreta il ruolo principale Il lungo viaggio verso la notte al Wyndham’s Theatre. Inoltre non era molto soddisfatto dei critici teatrali, che cercavano di confrontare il suo ruolo sul palco con il suo ruolo in Successione.

È stupido! Perché fare questo confronto? È così ovvio”si lamentava. “La maggior parte delle critiche sono stupide. Lo sono davvero. La critica teatrale è caduta nel dimenticatoio. Se pensi a quei meravigliosi critici del passato, non c’è nessuno che possa eguagliarli adesso. Perché non fanno i compiti.

BrianCox ha poi espresso la sua opinione sul famoso “metodo di recitazione”, il Metodo Stanislavskij, questa tecnica di recitazione che richiede agli attori di immergersi profondamente nel proprio ruolo sviluppando un legame personale con il personaggio che incarnano grazie alle loro esperienze ed emozioni personali – alcuni addirittura così fino a vivere nella pelle del proprio personaggio al di fuori del palco o delle riprese.

Oh no, è una stronzata. Questo non ha senso. Siamo trasmettitori. Ecco chi siamo come attori. Trasmettiamo energia.

Secondo lui, è meno importante comportarsi come i personaggi che interpreta nel tempo libero, e vale molto più la pena fare delle ricerche: “Devi fare i compiti”, ha chiarito. “Questa è la cosa bella, le informazioni che ottieni perché leggi tutto su Churchill e ti fai un’idea di chi fosse questa persona.

Se non puoi andare a vederlo sul palco a New York – a meno che non ti trovi in ​​zona –, BrianCox lo troverete presto su due piattaforme streaming: su Paramount+ nella commedia Little Wing di Dean Israelite, al fianco di Kelly Reilly (Yellowstone) e Brooklynn Prince (Home Before Dark), nonché su Netflix nel prossimo film di Joe e Anthony Russo, The Electric State, un adattamento della graphic novel Racconti dal loop di Simon Stålenhag che vedrà protagonisti Millie Bobby Brown, Chris Pratt, Michelle Yeoh e persino Stanley Tucci.

Nel frattempo, possiamo sempre rivedere la sua eccezionale performance in Succession, le cui 4 stagioni sono disponibili per lo streaming su Prime Video tramite il Warner Pass.

-

PREV Lzzy Hale esegue il suo primo concerto come frontwoman degli Skid Row
NEXT Si tratta di progetti stranieri che parteciperanno alla reindustrializzazione della Francia