“Ciò che prevediamo non è necessariamente un cambiamento nella natura del crimine, ma la stessa delinquenza al potere X”, avverte il procuratore di Parigi

-

“Temiamo le truffe immobiliari, un maggiore afflusso di sfruttatori”, così come gli “attacchi informatici”, ha detto giovedì Laure Beccuau a France Inter.

type="image/avif">>

>
>

Pubblicato il 05/02/2024 11:51

Tempo di lettura: 1 minuto

type="image/avif">>Laure Beccuau, procuratore di Parigi, giovedì 2 maggio 2024 su France Inter. (FRANCIA INTER/RADIO FRANCIA)>>
Laure Beccuau, procuratore di Parigi, giovedì 2 maggio 2024 su France Inter. (FRANCIA INTER/RADIO FRANCIA)

“Ciò che prevediamo non è necessariamente un cambiamento nella natura del crimine, ma la stessa delinquenza al potere X” durante i Giochi Olimpici, ha detto giovedì 2 maggio il procuratore di Parigi Laure Beccuau a France Inter.

“Parigi ha la caratteristica di avere sempre turisti nei mesi di luglio-agosto. Semplicemente, ci saranno molti più turisti, ha aggiunto il procuratore di Parigi. Ciò significa che i delinquenti attaccheranno questi turisti in un modo – oserei dire – classico: furti di sorveglianza, borseggi. Poi ci sarà una delinquenza più specifica. Temiamo le truffe immobiliari e un maggiore afflusso di sfruttatori. E poi, oltre Parigi (la periferia interna), quello di cui siamo certi è che gli attacchi informatici aumenteranno durante le Olimpiadi.”

Rischi che si aggiungono ad una possibile minaccia terroristica. A metà aprile Emmanuel Macron ha fornito alcuni dettagli in merito “piano B”, Anche “Piani C” sviluppato per la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Parigi 2024 il 26 luglio. In caso di minaccia terroristica ritenuta sufficientemente elevata, la cerimonia di apertura potrebbe essere “limitato al Trocadéro”o addirittura trasferito allo Stade de France, ha detto

-

PREV In blu Badehose beehrte der Weltstar das Mittelmeer
NEXT Incendi in Canada: evacuazione di massa e impatti economici